Focaccia senza lievito con formaggio al rosmarino

Quella che vi racconto non è una ricetta del tutto nuova, ma una rielaborazione della focaccia al formaggio di cui vi avevo parlato non molto tempo fa. Oggi, io e il Socio Liffo ci siamo dilungati in grandi pulizie in casa e, nel frattempo, le ore passavano. Quando ho finito di sistemare, ho guardato l’orologio e… “Cavolo! Già le 17.30? E adesso??”. Così ho pensato bene di fare la focaccia senza lievito con formaggio al rosmarino, una focaccia salvavita, perfetta per i momenti in cui non c’è proprio tempo per una lievitazione ben fatta.

La focaccia senza lievito con formaggio al rosmarino è semplicissima e, tra la preparazione e il servizio, passa meno di un’ora. L’aroma del rosmarino si percepisce ad ogni morso, delicato e non invadente. Il Socio Liffo l’ha apprezzata molto ed è durata meno di un quarto d’ora. Dal guscio croccante ed il ripieno cremoso, questa profumatissima focaccia è l’asso nella manica da sfoderare anche all’ultimo minuto!

Focaccia senza lievito con formaggio al rosmarino

•••••

focaccia senza lievito con formaggio al rosmarino

 

ingredienti | teglia ø 32 cm

250 g di farina 00
130 g di acqua (approssimativo)
25 g di olio extravergine d’oliva
6 g di sale + una presa
olio extravergine d’oliva per ungere la teglia e per la finitura

per il ripieno
350 di robiola
4 rametti di rosmarino

procedimento

Nella ciotola della planetaria (o in una terrina), disporre la farina, il sale e l’olio, quindi cominciare ad impastare aggiungendo gradualmente l’acqua. La quantità d’acqua potrebbe variare in funzione della qualità e dell’umidità della farina, tuttavia il risultato finale  dovrà essere un impasto liscio e morbido, ma non appiccicoso.

Coprire con pellicola e lasciar riposare l’impasto per 30 minuti. Nel frattempo, ungere una teglia con olio, avendo cura di ungere bene anche i bordi. In un tritatutto, radunare il rosmarino privato del rametto legnoso, e tritare finemente, quasi fino a polverizzarlo. Unire il rosmarino alla robiola e distribuirlo uniformemente, con l’aiuto di una spatola o di un cucchiaio.

Trascorso questo tempo, dividere in due l’impasto e, con l’aiuto di un mattarello, stendere l’impasto in una sfoglia molto sottile, cercando di dare una forma rotonda, quindi trasferirla sulla teglia: dovrà risultare di diametro superiore rispetto a quella della teglia, per consentire la successiva operazione di chiusura.

Distribuire il formaggio al rosmarino sul disco di pasta, quindi procedere con la stesura del secondo pezzo tenuto da parte; trasferire il secondo disco di pasta sulla teglia, coprendola interamente. Arrotolare le eccedenze verso l’interno formando il bordo. Spennellare la superficie con olio extravergine e cospargerla con una presa di sale.

Cuocere in forno elettrico ventilato preriscaldato a 250°C per 4-8 minuti massimo, possibilmente con calore dal basso (o, se non è possibile, schermando la parte superiore con una leccarda); in questo lasso di tempo, la focaccia senza lievito con formaggio al rosmarino dovrà risultare dorata.

•••••

Focaccia senza lievito con formaggio al rosmarino

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)

Lifferia è anche su TwitterGoogle+ e Pinterest!

Ha provato questa ricetta:

Marti di Le ricette di Libellula

18 Commenti su Focaccia senza lievito con formaggio al rosmarino

  1. Ciao! Ricetta favolosa e velocissima, sperimentata più volte con vari ripieni. Vorrei riproporla stasera per una cena, ma avrei bisogno che fosse “vuota” per poter accompagnare dei taglieri di salumi e formaggi molto particolari. Credi che possa semplicemente spianarla e cuocerla (con sale e rosmarino) oppure non riuscirebbe ?

    Grazie mille e a presto :)

    • Ciao Maria, credo di non essere più in tempo, tuttavia ti rispondo comunque: il risultato sarebbe leggermente più croccante, ma comunque saporito e gustoso… Tant’è che in molti casi ho utilizzato questo impasto per preparare anche dei piccoli cracker, ottimi per l’aperitivo o accompagnare salumi e formaggi.
      Fammi sapere come è andata, se ti fa piacere. :)

      A presto,
      Deborah

    • Ciao Puffetta,
      dal tuo “purtroppo” presumo che il tuo sia un problema di intolleranza alimentare. Se così fosse, potresti sostituire i formaggi/latticini utilizzati con i loro equivalenti senza lattosio, ad esempio il formaggio fresco spalmabile o robiola senza lattosio.

      A presto! :)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.