[banner]

Ciambella soffice con gocce di cioccolato

Qualche tempo fa, mi sono ritrovata a far due chiacchiere con Deborah di Gusto Sano: vi avevo già parlato di lei, raccontandovi di come aveva fatto le mie tortine velocissime al cioccolato. All’epoca ci conoscevamo appena, poi, con il passare del tempo ci siamo conosciute meglio ed abbiamo scoperto di avere molto in comune, sebbene con caratteri molto diversi. Ed una sera, a proposito di cose in comune, ci siamo ritrovate ad ammirare una ciambella realizzata da Roberta di Cucinando con Roberta. Si tratta di un lievitato dolce ed il procedimento è piuttosto semplice e poco laborioso, eseguibile anche senza planetaria. Ci siamo quindi incuriosite e non vedevamo l’ora di provarla: la prima è stata Deborah, che la racconta nel suo blog; a quel punto non potevo più sottrarmi ed ecco quindi anche la mia ciambella soffice con gocce di cioccolato.

Che meraviglia! Morbidissima e dal gusto delicato, la ciambella soffice con gocce di cioccolato sembra avere una particolare vocazione per la prima colazione, tuttavia l’ho offerta dopo pranzo alla famiglia del Socio Liffo, ed è stata ampiamente apprezzata. Nonostante l’aspetto simile, non penso possa essere confrontata con i miei pangoccioli, che sono più simili, nel gusto, a quelli originali, ma questa ciambella soffice con gocce di cioccolato si presenta più leggera, probabilmente grazie all’uso dell’olio nell’impasto al posto del burro.

L’uso dell’orzo solubile, poi, le conferisce un gusto particolare, appena accennato nella sua delicatezza, che si intreccia con il sapore del cioccolato fondente. Insomma, dovrete assolutamente provarla: è previsto un solo impasto, la formatura è semplice, il risultato è ottimo. Cosa dovrebbe fermarvi dal gustare questa morbidissima bontà? :-)

Ciambella soffice con gocce di cioccolato

•••••

ciambella soffice con gocce di cioccolato

scarica la ricetta stampabile

ingredienti | 2 stampi ciambella da 750 g

250 g di farina 00
250 g di farina manitoba
250 g di latte intero
150 g di gocce di cioccolato
80 g di zucchero
70 g di olio di mais
12 g di lievito di birra
3 cucchiaini di orzo solubile
un uovo
un cucchiaino raso di sale

per la finitura
confettura di albicocche
miele

procedimento

Riscaldare il latte a 35°C (tiepido) e disciogliervi l’orzo. Nella ciotola della planetaria (o in una terrina), radunare il lievito, lo zucchero e unire il latte tiepido, quindi stemperare per sciogliere il lievito. Unire gradualmente metà della farina, aggiungere l’uovo e lavorarlo fino a che non sarà ben incorporato, quindi proseguire con la farina fino ad esaurimento; unire l’olio a filo e, per ultimo, il sale. Lavorare fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo, che si stacca perfettamente dalle pareti della ciotola.

Trasferire l’impasto su una spianatoia leggermente infarinata, appiattire l’impasto con le mani e arrotolarlo su sè stesso, fino ad ottenere un cilindro. Arrotolare il cilindro ottenuto su sè stesso e formare una palla. Trasferire in una ciotola leggermente infarinata, coprire con pellicola e far lievitare almeno fino al raddoppio (circa 3 ore).

Trascorso questo tempo, trasferire l’impasto su una spianatoia infarinata, dividerlo in due e appiattirlo con un mattarello, cercando di ricavare un rettangolo. Distribuire 65 g di gocce di cioccolato e arrotolarlo su sè stesso, formando un cilindro. Disporre il cilindro ottenuto nello stampo da ciambella con la saldatura rivolta verso il fondo dello stampo; praticare alcuni tagli sulla superficie, spennellare con il miele e distribuire 10 g di gocce di cioccolato in superficie. Ripetere la stessa procedura con l’altra metà di impasto, quindi porre a lievitare in un luogo tiepido e al riparo da correnti d’aria fino per circa 4 ore.

Trascorso questo tempo, cuocere la ciambella soffice con gocce di cioccolato in forno ventilato preriscaldato a 180°C per circa 15-20 minuti o comunque fino a doratura e cottura completa. Terminata la cottura, lucidare la superficie della ciambella soffice con confettura di albicocche e lasciare raffreddare gradualmente, ad esempio sulla griglia del forno spento con l’anta aperta (aiuterà a disperdere l’umidità in eccesso).

Lasciare all’aria per almeno 12 ore, al termine delle quali, la ciambella soffice con gocce di cioccolato può essere conservata in un sacchetto in plastica per uso alimentare.

•••••

Ciambella soffice con gocce di cioccolato

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)

Lifferia è anche tu TwitterGoogle+ e Pinterest!

[banner network=”adsense” size=”336X280″ type=”default”]

9 Commenti su Ciambella soffice con gocce di cioccolato

  1. buon giorno questa mattina ho iniziato l’impasto ho sostituito l’orzo con il caffè solubile però …. tu scrivi 2 stampi da 750 g
    ma facciamo assieme la somma
    250 g farina 00
    250g farina manitoba
    250 latte
    150 gocce
    80 di zucchero
    70 di olio
    12 di LDB
    3 cucchiaini di orzo
    1 uovo ( 60 g )
    1 cucchiaino di sale
    Il totale fa 1122 aggiungiamo il sale e i 3 cucchiaini di caffè non si arriva a + di 1150 ma x mettere su 2 stampi da 750 g ci vogliono come minimo 1500 gr Forse ho saltato di copiare qualche ingrediente ?
    Grazie

    • Ciao Rubino, sì, anche se non ha il buco va bene comunque: tieni presente la capienza dello stampo, che per gli stampi di carta è solitamente espressa con il peso. Con queste dosi infatti si riempiono 2 stampi da 750 grammi che corrispondono ad un diametro attorno ai 24 cm. Tieni presente che se non trovi gli stampi in carta, puoi sempre utilizzare una normale tortiera (a ciambella o normale senza buco centrale).

      Se hai altre domande, chiedi pure!

      A presto,
      Deborah

  2. che bello il tuo blog! impossibile non seguirti, complimenti, una domanda, sono nel tunnel della pasta madre, se volessi sostituirla al lievito che hai indicato come mi regolo?
    grazie

    • Grazie Eliana, sei gentilissima! :)

      Per rispondere alla tua domanda, ti invito a leggere questo articolo: non l’ho scritto io, ma l’articolo è fatto benissimo e scritto da persone serie e competenti, che rispondono in modo estremamente esauriente alla tua domanda. :)

      A presto,
      Deborah

  3. L’orzo si può omettere? se la risposta è no con cosa si può sostituire?
    L’olio e gli altri liquidi espressi in grammi sono veramente gr e quindi vanno pesati oppure sono ml?
    Grazie Laura

    • Ciao Laura, l’orzo serve solo a dare un po’ di colore ed un leggero aroma. Se preferisci, puoi ometterlo oppure sostituirlo con il caffè solubile (se ti piace il sapore, naturalmente).
      I liquidi sono espressi in grammi e non in millilitri, quindi sono tutti da pesare.

      Se hai altri dubbi chiedi pure. :)

      A presto e buona serata,
      Deborah

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.