Cheesecake nel barattolo

Da un po’ mancavano dolcetti qui: vi sembrerà assurdo, ma lo scorso fine settimana, la mamma e la zia mi hanno portato tantissima frutta, verdura ed altri prodotti dall’Emilia ed ho utilizzato questi giorni per sistemare queste cose per conservarle al meglio, ripartendole tra frigorifero, freezer e vasetti vari. Un giorno vi mostrerò la mia dispensa, della quale sono particolarmente orgogliosa, nella quale custodisco decine e decine di barattoli, pieni dei conservati più svariati, dolci e salati. E proprio di vasetti vi parlo oggi, più precisamente delle cheesecake in barattolo.

Vi confesso la mia ossessione: amo i barattolini in vetro, i vasetti più o meno grandi, persino le bottiglie di vetro. Dissento dal metodo italiano che prevede che il vetro vada raccolto, molto spesso infrangendolo in una campana (o più tardi al centro di raccolta) per poi essere riciclato. Il vetro è un materiale durevole, che può essere usato molte volte (più o meno fino a che non vi cade in terra) e può essere anche sterilizzato; il suo processo produttivo ha un impatto ambientale notevole, quindi perchè rompere qualcosa per poi dover pagare (in termini non solo economici, ma anche ambientali) per poterlo riavere come prima? E’ stupido e ormai lo facciamo senza nemmeno porci una domanda. In altri paesi, ad esempio, c’è una cultura diversa, in cui il rifiuto è una risorsa, ma noi?

E così, da questo nobile materiale io fatico a staccarmi. Il Socio Liffo mi critica, perchè ormai abbiamo centinaia tra vasetti e bottiglie: molti sono pieni di conservati, ma altrettanti sono vuoti. E c’è sempre una ragione, a mio avviso validissima, per conservare quella bottiglia in vetro del succo di frutta – “ha il vetro scuro, potrebbe sempre servire” – o quel vasetto minuscolo delle acciughe sott’olio – “questo qui, per conservare il rosmarino essiccato è il massimo” – o, ancora, quel barattolo delle olive – “oh, guarda che carino, ha la forma ad anfora!”. E lui mi osserva rassegnato, mentre lavo con cura i nuovi pezzi della mia collezione e li ripongo insieme agli altri.

Ne ho in particolare qualcuno, dall’imbocco largo, di cui sono molto gelosa, poichè sono rari: spesso l’imbocco è rastremato. Non appena ho notato questo particolare, li ho subito messi da parte come vasetti speciali: avevo già in mente di cucinarci qualche dolce. E così, complici le meravigliose fragole della Basilicata che mi hanno portato, ho voluto preparare delle cheesecake in barattolo.

Le cheesecake in barattolo, oltre ad essere davvero graziose, sono anche deliziose: prevedono la cottura, sì, ma in una semplice pentola, senza nemmeno accendere il forno. Questo metodo potrà tornarvi utile, oltre che nello sfortunato caso vi si rompa il forno, anche qualora semplicemente non vi vada di accenderlo, oppure quando non lo avete a disposizione: in vacanza, tanto per fare un esempio. Basta infatti un fornello in grado di portare ad ebollizione dell’acqua ed è presto fatto.

Non è tutto qui: le cheesecake in barattolo, grazie proprio al contenitore, sono anche piuttosto pratiche. Se ne fate tante, potrete anche impilarle in frigorifero, senza timore di rovinare l’aspetto del dolce. Possono essere inoltre trasportate con facilità: la bella stagione è il momento giusto per gite, escursioni, passeggiate; potrete portare con voi le cheesecake in barattolo per gustarle dove preferite, dovrete solo ricordarvi di prendere i cucchiaini.

Ho preparato le cheesecake in barattolo partendo dalla collaudata ricetta della New York Cheesecake che da anni preparo facendo sempre contenti tutti: ho semplificato un po’ il procedimento e cambiato, logicamente, il metodo di cottura. Abbiamo apprezzato tantissimo questo modo diverso e praticissimo di gustare questo dolce, già porzionato e pronto da servire ed ora… buona cheesecake in barattolo a tutti! :-)

Cheesecake nel barattolo

•••••

cheesecake in barattolo

scarica la ricetta stampabile

ingredienti | 2 porzioni

200 g di formaggio fresco spalmabile
90 g di panna acida
75 g di zucchero + 2 cucchiai
10 fragole
2 biscotti tipo Digestive
2 cucchiai di succo di limone
un uovo
un cucchiaio di burro fuso
un pizzico di cannella (facoltativa)
estratto di vaniglia (o aroma)

procedimento

Sbriciolare i biscotti in una tazza, unire un cucchiaino di zucchero e un pizzico di cannella, aggiungere il burro fuso e mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo, simile alla sabbia umida. Distribuire i biscotti nei due vasi e premerli approssimativamente con un cucchiaino.

In una ciotola, sbattere l’uovo con lo zucchero, quindi unire il formaggio fresco e amalgamare, anche semplicemente con una forchetta, fino ad ottenere un composto omogeneo. Incorporare un cucchiaio di succo di limone, mescolare bene e trasferire il composto nei vasi.

Trasferire i vasi in una pentola, versare l’acqua fino a superare il livello della crema, quindi portare ad ebollizione lasciando cuocere per circa 30-40 minuti.

Nel frattempo, in una ciotola, mescolare la panna acida con un cucchiaio di zucchero e la vaniglia; versarla nei vasi, sopra alla crema al formaggio, e proseguire la cottura per altri 20 minuti circa. A cottura ultimata, fare intiepidire nella pentola per circa 30 minuti, quindi estrarre i vasi e far intiepidire a temperatura ambiente.

Lavare e mondare le fragole, quindi trasferirle in un pentolino con un cucchiaino di zucchero, un cucchiaio di succo di limone e far cuocere fino a che le fragole non risulteranno tenere (approssimativamente 5-10 minuti).

Versare il composto di fragole nei vasi, quindi chiudere con il coperchio; far intiepidire a temperatura ambiente e poi spostare in frigorifero per il rassodamento per almeno 2 ore, meglio se di più.

un consiglio in più

La cheesecake in barattolo può essere preparata anche in anticipo, il giorno prima: un buon modo per organizzarsi meglio!

•••••

Cheesecake nel barattolo

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)

Lifferia è anche su TwitterGoogle+ e Pinterest!

Oltre alla cheesecake in barattolo,
potrebbe interessarti anche:

SALSA AI
FRUTTI DI BOSCO

Salsa ai frutti di bosco

4 Commenti su Cheesecake in barattolo senza forno

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.