Arrosto di tacchino con peperoni

Vi avevo salutati qualche sera fa dalla pagina Facebook della Lifferia, promettendo per il giorno seguente questa ricetta: avrei potuto pubblicarla la sera stessa, ma poichè cominciavo a non sentirmi bene e, lo avrete capito, sono morbosamente pignola, ho preferito rimandare al giorno seguente. Preferisco raccontarvi una ricetta in meno, ma ben spiegata e documentata, piuttosto che contenuti poveri e raffazzonati.

E infatti, in questi giorni, dopo almeno 6 anni che non prendevo un’influenza, sono stata stroncata da febbre alta, tosse, raffreddore. Il tutto, chiaramente, ad una settimana dal Natale, con tutti i preparativi organizzati alla perfezione: ore ed ore di lievitazioni incastrate l’una con l’altra andate a quel paese, progetti di dolcetti e di regali vari totalmente saltati per aria. Santo cielo, che rabbia!

Però, d’altronde, non vengo mai colpita da malanni di stagione… dunque, quella volta che capita, faccio le cose fatte per bene. Pare poi che, simultaneamente, il Socio Liffo, abbia preso la stessa influenza (ancora non ci è chiaro chi sia stato l’untore) e così ci siamo trovati moribondi, tra antibiotici e antipiretici, nonostante tutta la mia contrarietà ai farmaci.

Oggi sto un po’ meglio, anche se sono ancora a pezzi, (che cominci a fare effetto il trattamento antibiotico?) ed eccomi qui, con la ricetta dell’arrosto di tacchino con peperoni: un secondo gustoso, da fare in padella e da pianificare senza largo preavviso; non serve molto tempo, nè troppo impegno a prepararlo, e sulla tavola arriverà una carne tenerissima, saporita e abbastanza leggera.

Arrosto di tacchino con peperoni

•••••

arrosto di tacchino con peperoni

scarica la ricetta stampabile

ingredienti

450 di fesa di tacchino
500 ml di brodo
1 bicchiere di vino bianco secco
1 peperone giallo
1 peperone rosso
2 cipolle
uno spicchio d’aglio
4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
4 foglie di salvia
un rametto di rosmarino
un rametto di timo
una foglia di alloro
una bacca di ginepro
sale, pepe

procedimento

Pulire la fesa eliminando eventuali nervetti e grasso in eccesso. Lavare e mondare i peperoni, eliminando i semi e i filamenti bianchi, quindi, tagliarli a listarelle.

In un tegame a bordi alti, scaldare l’olio con l’aglio schiacciato, quindi aggiungere le cipolle tagliate in quattro e tutti gli odori. Quando la cipolla sarà imbiondita, introdurre la carne e farla rosolare da tutti i lati, affinchè assuma un bel colore dorato. A questo punto, aggiungere il vino e far sfumare e, quando sarà evaporato, unire il brodo e i peperoni; coprire e lasciar cuocere a fuoco basso per circa 20 minuti.

Trascorso questo tempo, togliere il coperchio e far restringere il fondo di cottura a fuoco medio, rigirando la carne di tanto in tanto: nel giro di una decina di minuti, l’arrosto sarà pronto. Rimuovere eventuali residui degli odori (la foglia di alloro, la bacca di ginepro, rametti vari) e servire la carne a fette, inumidita dal fondo di cottura ed accompagnata dai peperoni.

•••••

Arrosto di tacchino con peperoni

Se ti è piaciuta questa ricetta e vuoi rimanere sempre aggiornato sulle ultime novità della Lifferia,
seguimi sulla pagina Facebook e diventa fan! :-)
Lifferia è anche su TwitterGoogle+ e Pinterest!

Torna alla HOME PAGE oppure naviga tra le RICETTE
…e non dimenticare di iscriverti alla NEWSLETTER GRATUITA di Lifferia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.