Crea sito

Lievito madre essiccato

In questo articolo vorrei condividere con voi la pratica dell’essiccazione del lievito madre solido. Per la prima volta mi sono trovata ad affrontare questo nuovo argomento perché dovevo spedire del lievito madre e non sapevo come fare, ho optato per questo metodo perché mi sembrava il più pratico e sicuro.

Come si essicca il lievito madre?

Per essiccare il vostro lievito madre non dovrete far altro che prelevare la quantità desiderata (rinfrescata e raddoppiata), metterlo nel mixer con lo stesso peso di farina. Io ho fatto 100 g di lievito madre e 100 g di farina (ho usato la solita che uso per il rinfresco). Azionate il mixer fino ad ottenere un composto simile alla sabbia. Stendete il composto ottenuto su un vassoio e mettetelo ad asciugare al sole per una o due giornate. Non deve restare traccia di umidità perché potrebbe compromettere il prodotto, perciò piuttosto lasciatelo qualche ora in più ad asciugare.

Come e quanto si conserva?

Il lievito essiccato si conserva in un barattolo di vetro per circa 6 mesi in frigo.

Come si riattiva?

Per riattivare il vostro lievito madre essiccato ci vorranno un paio di giorni ed un po’ di pazienza.

1° giorno:

Prelevate la quantità di lievito che vi serve, per esempio 50 g. Aggiungete 25 g di acqua ed impastate fino ad ottenere una palla omogenea e lasciate 24 ore in un luogo caldo per farlo riattivare.

2° giorno:

E’ probabile non vedere nessuna differenza dal giorno prima, ci vuole pazienza. Togliete la parte sopra del lievito e buttatelo, usate sempre e solo il cuore. Impastate con metà peso di acqua e pari peso di farina per esempio: 50 g lievito 50 g farina e 25 g acqua. Mettete in un luogo caldo per altre 24 ore.

Continuate con questi rinfreschi per un paio di giorni, il lievito sarà pronto da utilizzare quando in 3 ore a 28°C triplicherà quasi il suo volume.