Crea sito

Estratto di vaniglia fatto in casa

L’estratto di vaniglia fatto in casa è una cosa che non può mancare nella mia dispensa. Siccome tutti sappiamo che la vaniglia è il nuovo “oro nero”, ho deciso di risparmiare e prepararmelo in casa. La ricetta è di Dario Bressanini, un chimico e divulgatore scientifico che personalmente seguo molto. Qui si propone un metodo veloce per estrarre l’aroma di vaniglia dalle bacche stesse, io lo metto dappertutto e non posso farne a meno! L’estratto di vaniglia fatto in casa è veramente comodo perché si risparmiano un sacco di soldi ed è sempre a portata di mano. Il profumo è meraviglioso e di solito nelle ricette io ne metto 2-3 cucchiaini su 500 g di farina, ovviamente dipende dagli impasti e poi ognuno lo dosa in base ai suoi gusti. Questo estratto volendo si può utilizzare già dopo qualche settimana, ma ovviamente più tempo lo lasciamo riposare e più sarà buono.

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di riposo5 Minuti
  • Porzioni1 vasetto da 125ml
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 4Baccelli di vaniglia
  • 125 gVodka

Preparazione dell’estratto di vaniglia

  1. Mettere a bagno i baccelli in poca acqua calda per circa 4-5h.

  2. Asciugarli ed aprirli a metà con un taglierino ed estrarre tutti i semini, mettere tutto in un vasetto di vetro.

  3. In un pentolino scaldare la Vodka a 75°C, non bisogna farla bollire perché è altamente infiammabile e bisogna prestare molta attenzione. Versare nel vasetto e chiudere ermeticamente.

  4. Per intensificare l’estrazione mettere il vasetto in una pentola con acqua a 70°C e lasciar raffreddare.

  5. Conservare l’estratto in un posto lontano dalla luce, attendere qualche settimana prima di utilizzarlo.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.