Torrone dei morti al pistacchio

Il Torrone dei morti al pistacchio è l’apoteosi della bontà e della scioglievolezza, per i golosi di questo dolce tipico partenopeo è davvero il top, tra i mille gusti in cui viene prodotto questo meraviglioso lingotto di cioccolato.
Il Torrone dei morti, come si può dedurre dal nome stesso, viene preparato in special modo nel periodo della festa di OGNISSANTI, tra l’1 e il 2 Novembre, in occasione della ricorrenza dei defunti, come un regalo o un pensiero proprio per loro, per i cari che non ci sono più.
Nelle nostre città e paesi si può comprare il torrone morbido al cioccolato sulle bancarelle, nei negozi specializzati in dolciaria e nelle pasticcerie, lo si trova in gusti e colori diversi e con frutta secca come nocciole, mandorle, noci e anche con la frutta candita, anche se il più popolare e conosciuto resta quello classico, con la crema gianduia (nutella) e le nocciole tostate, e nella ricetta originale del torrone dei morti è prevista anche la crema alba, un preparato dolciario a basse di zuccheri e grassi vegetali non sempre reperibile ma è oramai diffusa l’abitudine di sostituirla con la Nutkao, la nutella bianca che tanto piace ai bambini.
Ma molte sono le famiglie che amano preparare il torrone dei morti in casa, con la propria ricetta personale e con la frutta secca che si preferisce da abbinare ai vari gusti di cioccolato.
Il torrone dei morti napoletano è già di per sé, una goduria pazzesca nei suoi gusti più conosciuti, ma credetemi, nella versione torrone morbido al pistacchio diventa davvero qualcosa di pazzesco, e chi ama il pistacchio può ben immaginare.
Per chi usa il bimby leggete anche il procedimento del Torrone dei morti ricetta bimby.
Sandra

torrone dei morti al pistacchio
  • DifficoltàBassa
  • CostoCostoso
  • Tempo di preparazione1 Ora
  • Tempo di riposo4 Ore
  • Tempo di cottura15 Minuti
  • Porzioni12
  • Metodo di cotturaAltro
  • CucinaItaliana

Ingredienti per uno stampo da plumcake 24×10

  • 300 gcioccolato fondente
  • 500 gcioccolato bianco
  • 400 gcrema di pistacchi
  • 150 gcrema spalmabile alle nocciole (nutella bianca tipo NUTKAO)
  • 200 gpistacchi non salati (al naturale interi)

Strumenti necessari per torrone dei morti al pistacchio

Avrete bisogno di uno stampo adatto alla preparazione del torrone dei morti, se non avete quello professionale con il coperchio, che permette di sformarlo senza problemi, potete optare per uno in silicone come il mio, l’ho trovato perfetto perché ha sul bordo un’ anima in metallo, che gli impedisce di deformarsi e che vi farà ottenere un torrone dalla forma perfetta, se volete acquistarlo uguale al mio potete prenderlo cliccando qui.
  • 1 Stampo da Plumcake (in silicone)
  • 2 Pentolini adatta alle dimensioni della ciotola per il bagnomaria

Preparazione del torrone dei morti al pistacchio

  1. Per preparare il torrone dei morti al pistacchio iniziamo con lo sciogliere il cioccolato fondente a bagnomaria, se non avete un’apposita pentola per il bagnomaria, spezzettatelo e mettetelo in una pentolina sufficiente a contenerlo tutto, e come una matriosca mettete la pentolina su una pentola leggermente più grande con abbastanza acqua da raggiungere il fondo della pentolina piccola. In questo modo i manici la terranno sollevata perfettamente senza rischi.

  2. Una volta che il cioccolato sarà perfettamente sciolto, prendete due coltelli in acciaio e teneteli tra le dita come due bacchette, fate raffreddare il cioccolato passando e ripassando le lame nel cioccolato e facendolo colare a nastro per farlo raffreddare, questa operazione serve a rendere veloce e comodo il temperaggio del cioccolato, e renderà la superficie del vostro torrone lucido e senza macchioline e opacità.

  3. Una volta che il cioccolato sarà divenuto freddo e a malapena tiepido, iniziamo a spennellarlo all’interno dello stampo da plumcake, prendete bene anche gli angoli e lasciate asciugare 5 minuti. Poi eseguite una nuova ripassata di cioccolato sempre con il pennello e mettete in frigo a solidificare.

  4. Intanto, in un’altra pentolina come quella di prima mettete il cioccolato bianco tritato e fatelo sciogliere sempre a bagnomaria, appena diventa denso e fluido aggiungete dentro la crema al pistacchio e la nutkao bianca. Mescolate bene fino a vedere un colore omogeneo.

  5. Aggiungete i pistacchi, rigirate bene e versate tutto nel guscio di cioccolato spennellato nel plumcake. Mettete in frigo per almeno 2 ore a solidificare. Poi sciogliete nuovamente il cioccolato fondente rimasto poco prima e spennellate abbondantemente la superficie del ripieno (che poi diventerà la base una volta sformato.

  6. Rimettete il torrone dei morti al pistacchio in frigo per altre 4 ore. Poi sformatelo e lasciatelo a temperatura ambiente per un’oretta prima di tagliare. Il torrone dei morti si conserva e temperatura ambiente avvolto in pellicola o una bella scatola ermetica per 2 mesi.

  7. Il torrone dei morti non si prepara solo durante la festività di Ognissanti, ma anche a Natale, è talmente buono e goloso che è sempre un dolcetto gradito.

    Provate a farlo, lo amerete e magari potrete anche fare tanti bei pensierini di Natale, incartandolo a fette spesse in maniera carina e con nastri colorati e bigliettini di auguri!

Se avete il bimby

Potete eseguire il temperaggio cioccolato con molta faciltà e a temperatura controllata con il bimby, leggete la mia ricetta del TORRONE DEI MORTI con il bimby per scoprire come fare.

4,9 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.