Crea sito

Ragù di carne saporito

Quella che sto per scrivere è la ricetta del ragù di carne saporito come lo faccio io, sarebbe la rivisitazione velocizzata e più leggera di “sua Maestà il Ragù alla bolognese“, ma il gusto è comunque ricchissimo di sapore. Lo preparo sia per condire le lasagne che le tagliatelle oppure i rigatoni, è la mia personale e semplice ricetta di un ragù casalingo adatto a molteplici usi, lo utilizzo spesso per preparare la pasta al forno che piace tanto a mio figlio e se avanza qualche porzione la congelo in vaschette per usarlo all’occorrenza.

Quando ho bisogno di ridurre i tempi di cottura aggiungo meno acqua per fare in modo che il sugo rapprenda in meno tempo, ma se non ho fretta preferisco la cottura lenta, magari non quanto i tempi biblici imposti per esempio dal fantastico ragù alla napoletana ma almeno 3 ore sui fornelli lo lascio “pippiare”

Sandra

Ingredienti

  • 600g di carne macinata di bovino o mista
  • 400g di passata di pomodoro
  • 250g di acqua
  • 1 bicchiere di vino rosso
  • 1 carota
  • 50g di cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • 100 g di pancetta a dadini
  • Olio evo
  • Sale e pepe q b

Preparazione del ragù di carne saporito

Preparate un misto per soffritto tritando a piccoli dadini la carota ,la cipolla e il sedano.

In una pentola dal fondo spesso e abbastanza capiente inserite un fondo di olio e fatelo riscaldare, inserite il soffritto insieme alla pancetta a dadini e fate rosolare il tutto per una decina di minuti senza coperchio.

Inserite la carne trita e con l’aiuto di un cucchiaio di legno rigirate e spezzettate i blocchi di carne, lasciate cuocere una decina di minuti senza mettere il coperchio, quando i succhi rilasciati dalla carne saranno notevolmente diminuiti sfumate con il bicchiere di vino o rosso e lasciate evaporare proseguendo la cottura e rigirando di tanto in tanto.

Quando il vino sarà stato assorbito aggiungete la passata di pomodoro e l’acqua e lasciate riprendere l’ebollizione, a quel punto proseguite la cottura a fiamma bassa e con il coperchio appoggiato ma tenuto aperto a spiffero per almeno 2 ore e mezza anche 3 ore, finché il sugo non si sarà “ristretto” e insaporito, proprio come vedete nella foto.

Il ragù è un sugo che va preparato di norma la sera prima perché il tempo di riposo lo insaporisce ulteriormente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.