Crea sito

Pasta al forno

“Mamma mi fai quella pasta rossa tutta bruciata, buona, croccante e con la mozzarella sciolta? “ Questa è la descrizione della mia pasta al forno al ragù di carne macinata… e quando mio figlio descrive con tanta enfasi un piatto che preparo e che gli piace molto io mi sciolgo! Da sempre devo competere con sughi, polpette e lenticchie della nonna 👵🤣 , quando lavoro e lo lascio da loro, lei sfodera tutti i suoi piatti preferiti e spesso mio figlio non mi risparmia paragoni e critiche 😂😂 …ma almeno sulla pasta al forno…l’ho spuntata egregiamente!

Naturalmente la pasta al forno è un piatto che in tutta Italia è sottoposto a 1000 varianti, c’è chi la prepara con il ragù alla napoletana e chi con semplice sugo di salsa di pomodoro e polpettine di carne io stessa a seconda di quello che ho disponibile cambio ingredienti e anche tipologia di pasta, ad esempio uso le tagliatelle o sedanini non troppo piccoli rigati.

Non poche volte ho preparato anche la versione bianca, un timballo fatto con besciamella, provola e prosciutto cotto, davvero deliziosa, ma mio figlio continua a preferire quella rossa.

Ecco quindi la mia versione, da personalizzare come più vi piace!

Sandra

Ingredienti per 6 porzioni di pasta al forno

  • 500 g di pasta del formato che più vi piace, io utilizzo rigatoni, sedani rigati, tagliatelle bianche…
  • 200 g di provola bianca o fior di latte a cubetti (utilizzo anche caciocavallo o asiago a seconda di quello che ho in frigo)
  • 150 g di parmigiano o grana grattugiato
  • solo se piace 2 uova sode da aggiungere tagliate a pezzetti

Per il ragù di carne

  • 400 g di carne macinata di bovino o mista
  • 300 g di passata di pomodoro
  • 200 g di acqua
  • 1/2 bicchiere di vino rosso
  • 1 carota
  • 50 g di cipolla
  • 1 gambo di sedano
  • 100 g di pancetta a dadini
  • Olio evo
  • Sale e pepe q b

Preparazione della pasta al forno

Per prima cosa occupiamoci del ragù di carne macinata, normalmente consiglio di lasciarlo cuocere a lungo, come tradizione vuole almeno 3 o 4 ore, ma se volete accorciare i tempi di cottura vi basterà aggiungere meno acqua.

Preparate un misto per soffritto tritando a piccoli dadini la carota ,la cipolla e il sedano.

In una pentola dal fondo spesso e abbastanza capiente inserite un fondo di olio e fatelo riscaldare, inserite il soffritto insieme alla pancetta a dadini e fate rosolare il tutto per una decina di minuti senza coperchio.

Inserite la carne trita e con l’aiuto di un cucchiaio di legno rigirate e spezzettate i blocchi di carne, lasciate cuocere una decina di minuti senza mettere il coperchio, quando i succhi rilasciati dalla carne saranno notevolmente diminuiti sfumate con il bicchiere di vino o rosso e lasciate evaporare proseguendo la cottura e rigirando di tanto in tanto.

Quando il vino sarà stato assorbito aggiungete la passata di pomodoro e l’acqua e lasciate riprendere l’ebollizione, a quel punto proseguite la cottura a fiamma bassa e con il coperchio appoggiato ma tenuto aperto a spiffero per almeno 2 ore e mezza anche 3 ore, finché il sugo non si sarà “ristretto” e insaporito.

ragù di carne saporito

A questo punto il grosso del lavoro è fatto, possiamo cuocere la pasta, da scolare al dente perché completerà la sua cottura in forno.

Prepariamo se le volete aggiungere anche le uova sode, se volete sapere come cuocerle leggete qui, tagliate anche a cubetti la scamorza o il fior di latte e grattugiate il formaggio.

Una volta pronta la pasta scolatela e raffreddatela leggermente sotto acqua corrente, nella teglia antiaderente spargete un mestolo di ragù sul fondo e aggiungete 2 mestoli (se vi piace anche un pochino di sugo in più) anche alla pasta che avete scolato bene, unite il formaggio a cubetti e 100 g di grattugiato e le uova tagliate a pezzetti se avete deciso di metterle, mescolate bene tutto e versate in teglia.

Preriscaldate il forno a 200° in modalità statico.

Aggiungete ancora uno o due mestoli di ragù sulla superficie e cospargete con il formaggio grattugiato rimanente.

Infornate per 40 minuti esatti e se serve accendete la funzione grill “da sopra” per gli ultimi 5 minuti se volete colorire ulteriormente la superficie, nel mio forno ad esempio non è necessario, viene esattamente come la vuole mio figlio…”bruciata mamma, la voglio bruciata e croccante”

Lasciate riposare una decina di minuti la pasta al forno prima di tagliare le porzioni e servire.

Buon appetito golosoni!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.