Crea sito

Panini calabresi con lievito madre

Da qualche settimana ho rimesso le mani in pasta, mi è venuta una gran voglia di ricominciare per testare la farine del molino Zappala’.Questa dei panini calabresi di Lina de Luca, è una ricetta che avevo intenzione di fare da tempo, e la farina 0 rinforzata del Molino Zappala’ sembra essere perfetta per questa ricetta, in quanto ha una forza sufficiente a sostenere una eventuale sosta frigo di una notte, qual’ora doveste avere la necessità di spezzare i tempi di lievitazione.

I panini calabresi di Lina possono essere equiparati alla ricetta dei Panuozzi Napoletani, l’impasto  simile a quello della pizza e quindi versatile.Mi piace molto questa ricetta ed è per questo che ho deciso diannotarla sul mio blog! Grazie e i miei complimenti all’amica Lina ❤

Paninazzi calabresi di Lina De Luca
  • Preparazione: 15 Minuti
  • Cottura: 15 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: Circa 8 pezzi
  • Costo: Basso

Ingredienti

  • 120 g Lievito madre (appena raddoppiato)
  • 430 g Farina 0 rinforzata (Io Molino zappala' con 12,5 di proteine)
  • 250 g Acqua
  • 2 cucchiai Olio extravergine d'oliva
  • 10 g Sale

Farcitura suggerita

  • Salsiccia rossa piccante
  • Cipolla di tropea caramellata
  • Patatine fritte
  • Salsiccia e broccoli

Preparazione

  1. Nel boccale del bimby o nella planetaria, inserite il lievito madre spezzettato e tutta l’acqua,sciogliete bene il lievito madre e facendo partire la modalità spiga,se avete la planetaria azionatela a velocità media e man mano iniziate ad aggiungere la farina.

  2. Quando l’impasto inizia a prendere corpo e appare omogeneo e liscio potete aggiungere l’olio, continuate ad impastare e lasciate assorbire bene, infine unite il sale e aspettate che sia ben incorporato.

  3. Quando l’impasto avrà preso una buona corda ribaltatelo sulla spianatoia e fate una bella palla pirlata e lasciate riposare 20 minuti coperto con ciotola a campana.Al termine del riposo effettuate un giro di pieghe a tre e pirlate bene.Ripetete l’operazione ancora una volta e poi mettete a lievitare l’impasto coperto con pellicola e al calduccio.Impiegherà circa 8 ore, quello che conta è che arrivi al raddoppio.

  4. Una volta terminata la lievitazione infarinate abbondantemente il piano di lavoro e ribaltate la ciotola dell’impasto su di esso. Preparate una leccarda antiaderente cospargendola di farina e preriscaldate il forno a 250° statico.

  5. Ricavate i “panini calabresi” con l’aiuto di una spatola, cospargete di farina anche la superficie dell’impasto lievitato e senza manipolarlo minimamente limitatevi a tagliare i panini, prelevateli delicatamente sollevandoli da entrambe le estremità e appoggiateli sulla teglia infarinata.

  6. Quando il forno avrà raggiunto la temperatura infornate per 15 minuti i panini.Gustatevi appena sfornati con gli ingredienti che preferite e se sono un pò troppi potete congelarli i tirare fuori all’occorrenza.

Seguimi su Facebook

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.