Crea sito

Crema di marroni

A casa nostra in questo periodo, spuntano barattoli di crema di marroni o castagne in ogni dove, mia suocera la prepara da sempre con la ricetta di nonna Anna, sua madre, e lei negli anni ha imparato a prepararla in modo veloce e pratico con il bimby. Del resto dalle nostre parti le castagne non si comprano… e anche se non sei proprietario di un castagneto, come minimo hai amici o vicini che dividono volentieri con te i frutti delle loro selve.

Inutile dire quanto piaccia al mio compagno questa crema, la mangia a cucchiaiate a tutte le ore, è proprio il caso di dire che “si fa trovare con le mani nella marmellata” spesso e volentieri 😁 e mi proibisce di utilizzarla per i miei dolci o esperimenti perché ritiene che vada mangiata così, nuda, senza niente!

Potevo esimermi quindi dal chiedere la ricetta di questa crema di castagne paradisiaca ad Orsola? Lei prontamente mi ha scritto il procedimento per il bimby, ma per rendere la ricetta della sua marmellata di marroni utile a tutti, ho preparato la mia marmellata di castagne come la preparava sua madre, in pentola, in maniera tradizionale.

Che abbiate Marroni o Castagne la crema verrà benissimo lo stesso, la differenza sostanziale tra i due frutti è che i marroni oltre ad essere più grandi sono più semplici da pulire, perché la loro pellicina non si nasconde in fessure strette e profonde come nelle castagne, abbiate cura di scegliere magari quelle più grandi per rendere meno faticosa l’operazione di spellatura.

Se avete tanti altri bei marroni vi consiglio di provare anche la ricetta per fare dei fantastici Marron glacè.

Sandra

crema di marroni

Dosi per circa 2 vasetti di crema di marroni

  • 600 g di castagne ancora intere e crude (saranno circa 300 g da cotte e spellate)
  • 300 g di acqua (parità di peso tra castagne cotte e spellate)
  • 300 g di zucchero (parità di peso con castagne e acqua)
  • 1/2 baccello di vaniglia o un cucchiaino di estratto o una bustina di vanillina

Come si prepara la crema di castagne

Mettete le castagne in una pentola con acqua fredda e lasciate cuocere le castagne per circa 30 minuti dal momento dell’ebollizione.

Lasciatele intiepidire pochissimo e spellatele ancora calde, sarà più difficile rimuovere la pellicina quanto più i frutti si raffreddano.

Pesate le castagne pulite e mettetele in una pentola abbastanza capiente e col fondo spesso, aggiungete pari peso di zucchero, pari peso di acqua e i semi del mezzo baccello di vaniglia.

Portate ad ebollizione e lasciate cuocere a fiamma bassa almeno 40- 45 minuti, la consistenza deve iniziare ad essere lucida e densa, anche se ancora con pezzetti di castagne interi.

Se desiderate conservare a lungo la vostra crema di marroni , sterilizzate i vasetti e create il sottovuoto, se seguite scrupolosamente le operazioni per delle conserve sicure, la vostra crema di castagne durerà in dispensa diversi mesi, una volta aperta in frigo è consigliabile consumarla in pochi giorni.

A questo punto spegnete la fiamma e lasciate intiepidire per 5 minuti, poi versate il composto in un mixer abbastanza grande oppure utilizzate il frullare ad immersione per omogeneizzare e rendere cremosa la vostra crema di marroni. Se serve aggiungete qualche goccia di acqua in più per rendere la crema più o meno spalmabile a vostro gradimento.

Alla prossima ricetta 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.