Crea sito

Biscotti glassati ripieni

Questi sono i biscotti glassati ripieni che ho creato apposta per Salvatore, mio figlio. Me li sono inventati per soddisfare a pieno i suoi gusti. Lui non è un bambino chissà quanto goloso, ma l’altro giorno, ho preparato i biscotti all’amarena, ed ho notato che lui staccava solo la parte superiore di pasta frolla e glassa tralasciando la parte centrale.

Così mi sono decisa a farne un tipo tutto per lui, con la glassa, e arricchito con la mia confettura di fragole, che a lui piace tanto, così i biscotti all’amarena di suo padre saranno al sicuro 😀 . Se siete curiosi di conoscere la ricetta per fare i biscotti all’amarena napoletani, potete trovarla cliccando qui. E’ una ricetta utilissima a smaltire avanzi di biscotti e torte.

Naturalmente questi biscottini possono essere farciti con quello che più vi piace, anche la nutella starebbe benissimo, basta che lasciate riposare i biscotti in frigorifero per 15 minuti prima di infornare.

La cosa interessante di questi biscotti è la pasta frolla, fantastica perché senza burro e lavorabile da subito, senza riposo in frigo, e poi è fatta con 1 uovo intero e 1 tuorlo, così da assicurarvi anche l’albume che serve per fare la glassa, senza sprecare nulla!

Sandra

Ingredienti per circa 18-20 biscotti

Per la pasta frolla senza burro

  • 1 uovo
  • 1 tuorlo (useremo l’albume che avanza per spennellare i biscotti)
  • 70 g di zucchero
  • mezza buccia grattugiata di limone BIO (o vanillina)
  • 70 g di olio
  • 1 cucchiaino di lievito per dolci
  • 220-250 g di farina 0

Per il ripieno e la glassa

  • marmellata, confettura o nutella q.b.
  • 75-80 g di zucchero a velo
  • 1 cucchiaino di succo di limone

Come fare i biscotti glassati ripieni

Per preparare la pasta frolla, prendete una terrina in cui mettere l’uovo intero e il tuorlo, tenendo 1 albume da parte. Aggiungete lo zucchero, l’olio, la buccia grattugiata di limone o la vanillina e il lievito e mescolate con una forchetta.

A questo punto iniziate ad incorporare la farina una manciata per volta, smettete di aggiungere farina quando l’impasto diventa morbido e non sporca più le mani. L’impasto è pronto, senza bisogno di riposo in frigo.

Stendete la pasta frolla sul ripiano ad uno spessore di circa 3 mm, scegliete la forma che preferite, se non avete un tagliabiscotti andrà bene anche una tazzina da caffè. Ricavate le basi e ponetele sulla teglia ricoperta di carta forno.

Con un cucchiaino piccolo da caffè, mettete al centro di ogni frollino un po’ di farcitura, stando attenti a non sporcare i bordi, e coprite con il secondo dischetto di frolla. Pressate con delicatezza i bordi per sigillare ogni biscotto e andate avanti così fino a finire la frolla. Dovreste ottenere circa 18-20 biscotti, dipende dalle dimensioni.

Preparate la glassa iniziando a frullare l’albume con il succo di limone, quando inizia a diventare spumoso aggiungete lo zucchero a velo e continuate a frullare fino ad ottenere una glassa fluida ma che resterebbe ferma sui biscotti. Se necessario aggiungete un po’ di zucchero a velo.

Preriscaldate il forno a 180° ventilato.

Con un pennello per dolci distribuite uno strato uniforme di glassa su ogni biscottino.

Infornate per 15-16 minuti, stando attenti che la superficie non diventi troppo bruna.

Lasciate raffreddare un pochino prima di trasferire i biscotti in una scatola di latta o un barattolo a chiusura ermetica. Potete conservarli fino a 3 giorni. Ma tranquilli, perché finiranno prima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.