Pignolata 😋

La Pignolata è un dolce tipico di alcune zone del meridione soprattutto è diffuso in Sicilia ed in Calabria, viene preparato normalmente in occasione delle feste di Natale e del Carnevale. La pignolata è un dolce formato da tante montagnette o pigne di diverse dimensioni fritte e ricoperte da miele e zuccherini. Esistono varianti glassate per questo dolce ma la ricetta che io vi presento è quella originale che mia ha lasciato mia nonna.

Il regalo più prezioso che mi ha lasciato è il suo quaderno di ricette ed io le condivido volentieri con voi, altre sue ricette e ricette per le feste

La pignolata originale di mia nonna
  • DifficoltàFacile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione10 Minuti
  • Tempo di riposo20 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 pignolate da 6 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana
  • StagionalitàAutunno, Inverno

Ingredienti

Possiamo dividere gli ingredienti tra impasto e copertura

Ingredienti impasto

500 g farina 00
200 g zucchero
3 cucchiai strutto
1 bicchierino liquore all’anice
2 uova
2 cucchiaini lievito alimentare
1 l olio di semi (per friggere)

Ingredienti copertura

100 ml acqua
150 g zucchero
500 g miele
1 cl zuccheri (zuccherini colorati)
3.641,19 Kcal
calorie per porzione
Info Chiudi
  • Energia 3.641,19 (Kcal)
  • Carboidrati 310,20 (g) di cui Zuccheri 220,15 (g)
  • Proteine 19,43 (g)
  • Grassi 267,04 (g) di cui saturi 41,06 (g)di cui insaturi 216,27 (g)
  • Fibre 3,61 (g)
  • Sodio 60,34 (mg)

Valori indicativi per una porzione di 470 g elaborati in modo automatizzato a partire dalle informazioni nutrizionali disponibili sui database CREA* e FoodData Central**. Non è un consiglio alimentare e/o nutrizionale.

* CREA Centro di ricerca Alimenti e Nutrizione: https://www.crea.gov.it/alimenti-e-nutrizione https://www.alimentinutrizione.it ** U.S. Department of Agriculture, Agricultural Research Service. FoodData Central, 2019. https://fdc.nal.usda.gov

Strumenti

Possiamo preparare l’impasto della pignolata a mano ma per comodità consiglio l’utilizzo della planetaria con il gancio a foglia (quello che si usa per la pasta frolla)

Strumenti per impasto

1 Planetaria howork

Strumenti per la cottura

1 Padella
oppure

Strumenti per impiattare

4 Vassoi

Passaggi

Preparazione pignette

Per chi desidera impastare a mano mettere la farina a fontana sul piano di lavoro, creare un buco nel centro con la mano e mettere le uova, lo zucchero ed il lievito, iniziate a mescolare con una farina sempre rimanendo nel centro della farina, iniziate ad aggiungere il liquore poco alla volta per farlo assorbire dalla farina, infine aggiungete lo strutto ed impastate bene fino ad ottenere un panetto compatto. Chi utilizza la planetaria può inserire gli ingredienti uno alla volta nell’ordine descritto e mescolare sempre fino ad ottenere un panetto di impasto. In entrambi i casi bisogna far riposare l’impasto 20′ coperto da pellicola.

Riprendete l’impasto e procedete come per i gnocchi cioè create dei filoni stretti e lunghi e tagliate dei pezzettini di pasta che poi arrotolerete leggermente su se stessi e cuoceteli in olio ben caldo, vi consiglio di utilizzare una padella con bordi alti così friggeranno andando bene sotto l’olio e la schiuma che normalmente si crea durante la frittura per l’aumentare della temperatura dell’olio non uscirà fuori. Per ovviare questo problema esistono diversi consigli nel web tipo immergere nell’olio della mollica ma personalmente non ho trovato nessun rimedio utile, l’unico consiglio mentre togliete le pignette fritte con la schiumarola spostate dal fuoco la padella così la temperatura dell’olio scenderà un pochino.

Pignette fritte per la pignolata

Passaggio copertura

Quando tutte le pignette saranno cotte, devono essere belle dorate ed asciutte possiamo procedere con la copertura. In una padella molto capiente (26/28 cm di diametro) mettete l’acqua, lo zucchero e portatela a bollore quando lo zucchero ha bollito aggiungete il miele e lasciate fondere, sempre con il fuoco acceso mettete la vostra pignolata in padella e ripassatela con lo sciroppo ottenuto, spegnete e lasciate raffreddare leggermente. Infine quando sono ancora tiepide dovete metterle in forma come meglio credete e spolverizzarle con gli zuccherini colorati

Pignolata ricoperta da miele e zuccherini

NOTE

Questo dolce è sempre apprezzato da grande e bambini quindi siate generosi nelle porzioni da preparare tanto si mantiene benissimo per giorni, l’importante è mantenerlo coperto, personalmente dopo averlo posizionato sui vassoi e decorato con gli zuccherini la incarto con carta alimentare trasparente e creo pacchetti pronti dolcissimi anche da regalare.

Se vi è piaciuta la ricetta o se avete domande non esitate a commentare qui o nei social Facebook, Pinterest, Instagram e Twitter.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *