Crea sito

Vellutata di finocchi con porri e radicchio

La vellutata di finocchi con porri e radicchio è un passato di verdure invernali che combinate insieme danno vita ad un piatto molto aromatico e dal profumo e dal sapore avvolgenti.

Inizialmente avevo pensato di usare solamente i porri e i finocchi ma volevo anche dare un tocco di colore e una sferzata di sapore che, contrastassero la tendenza dolce dei finocchi e dei porri allora quale ingrediente migliore se non il radicchio con il suo colore rosso e il suo retrogusto amarognolo?
Siccome non ho voluto aggiungere latticini come latte o panna fresca, ho scelto di utilizzare un po’ di patata per donare la giusta consistenza alla vellutata.

La vellutata di finocchi con porri e radicchio è un piatto ricco di sali minerali, vitamine e antiossidanti, con proprietà diuretiche e carminative per quanto riguarda i finocchi, proprietà benefiche per il sistema cardiovascolare e circolatorio per quanto riguarda i porri e non tralasciamo il radicchio con effetti depurativi e drenanti e con i benefici che apporta per il colesterolo e per il diabete di tipo 2.

Insomma una pietanza che è un vero toccasana per la nostra salute!

Seguimi in cucina!

vellutata finocchi porri radicchio
  • DifficoltàMolto facile
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura40 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 400 gfinocchi
  • 300 gporro
  • 150 gradicchio (rosso di Chioggia (a cappuccio))
  • 240 gpatate
  • 50 golio extravergine d’oliva
  • q.b.sale
  • 1.5 lacqua
  • q.b.pepe misto in grani
  • 2 fettepane (facoltativo)

Preparazione

  1. vellutata finocchi porri radicchio

    Vediamo insieme come si prepara la vellutata di finocchi con porri e radicchio.

    Il peso delle verdure indicato nella sezione Ingredienti si riferisce al peso delle verdure giù pulite e private della buccia o degli scarti.

  2. Pela le patate e tagliale a tocchetti.

    Togli le parti esterne più dure dei finocchi tenendo da parte qualche ciuffo di foglioline per guarnire e profumare la vellutata.

    Taglia il finocchio a metà e poi a fette.

    Togli la parte verde del porro e elimina il primo strato che potrebbe essere duro o rovinato.

    Affetta a fettine sottile la parte bianca.

    Togli le foglie esterne del radicchio e taglialo a listarelle.

    Lava tutte le verdure sotto l’acqua corrente fredda e mettile a scolare.

  3. In una padella dai bordi alti versa l’olio extravergine di oliva e aggiungi il porro.

    Scalda leggermente e appena inizia a soffriggere aggiungi tutte le verdure e le patate.

    Mescola per far insaporire le verdure e le patate con l’olio extravergine di oliva e il porro e versa l’acqua.

    Per una versione ancora più leggera non far scaldare l’olio con il porro ma metti l’olio e le verdure con le patate tutti insieme.

  4. Dopo aver aggiunto l’acqua copri con un coperchio e lascia cuocere a fiamma bassa la vellutata di finocchi con porri e radicchio per circa 40-45 minuti finché tutte le verdure non sono morbide e si sfaldano facilmente.

    Aggiungi il sale e spegni la fiamma.

  5. Frulla le verdure direttamente nella pentola fino ad ottenere una vellutata cremosa.

    Prima di frullare valuta se c’è troppo liquido, al limite togline un mestolo e se serve lo aggiungerai dopo aver frullato le verdure nel caso la vellutata risultasse troppo densa.

    Comunque dipende anche dai propri gusti personali: c’è chi ama le vellutate molto dense e chi invece più liquide.

    Ma come dice il nome stesso la consistenza dev’essere densa e vellutata.

  6. Disponi la vellutata nei piatti fondi o nelle ciotole.

    Irrora con un filo di olio extravergine di oliva, con del pepe misto macinato al momento e se vuoi puoi servirla accompagnata con del pane tostato a dadini.

    Per dare un tocco di colore e una nota intensa di profumo puoi mettere al centro qualche ciuffetto di foglie di finocchio.

    Per una versione più goduriosa puoi friggere qualche anello di porro e metterlo al centro come nota croccante.

  7. La vellutata di finocchi con porri e radicchio si può conservare per 2 giorni in frigorifero riposta in un contenitore chiuso ermeticamente e scaldarla al momento del bisogno.

    Grazie per aver scelto di preparare la vellutata di finocchi con porri e radicchio insieme a me!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.