Tagliatelle ai funghi pioppini

I funghi pioppini o chiamati anche chiodini sono una varietà di funghi molto saporiti, hanno un gusto aromatico e deciso che già da soli rendono un piatto completo senza l’aggiunta di ulteriori ingredienti.

Si cuociono in pochi minuti.

Seguimi in cucina!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMedio
  • Tempo di preparazione15 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gTagliatelle all’uovo secche
  • 500 gFunghi pioppini
  • 2 spicchiAglio
  • bicchiereVino bianco
  • q.b.Sale
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • 1 mazzettoPrezzemolo

Preparazione

  1. Tagliatelle ai funghi pioppini

    Vediamo insieme come si preparano le tagliatelle con i funghi pioppini.

    Per prima cosa occupati della pulizia dei funghi.

    Elimina la parte terminale del gambo e lava delicatamente i cappelli e i gambi e tamponali con un pò di carta da cucina.

    Affetta i funghi pioppini più grandi ma lascia intatti quelli più piccoli.

    In una pentola metti l’olio extravergine di oliva e gli spicchi di aglio.

    Fai soffriggere leggermente e togli l’aglio.

    Unisci i funghi, regola di sale, mescola delicatamente.

    Sfuma con il vino bianco e lascia cuocere i funghi coperti per 10 minuti.

    Se il fondo di cottura si dovesse asciugare troppo aggiungi un mestolo di acqua calda.

    Tieni conto che le tagliatelle all’uovo assorbono molto condimento quindi non essere troppo avara di olio extravergine di oliva ma crea un fondo di cottura abbondante a base di olio, acqua e vino.

    Cuoci le tagliatelle in acqua salata e scolale.

    Uniscile ai funghi pioppini e gira la pasta per bene in modo che assorba tutto il condimento e i funghi si distribuiscano in modo uniforme tra le tagliatelle.

    Se necessario aggiungi un pò di acqua di cottura della pasta.

    Spolverizza le tagliatelle ai funghi pioppini con una manciata abbondante di prezzemolo fresco tagliato al momento.

    Servi subito in tavola!

    Grazie per aver scelto di preparare questa ricetta insieme a me!

    leggi anche Tagliatelline con mazzancolle e radicchio rosso

    leggi anche Tagliatelle con asparagi e pancetta

    leggi anche Pasta al forno con verdure e mozzarella filante

    leggi anche Carbonara vegetariana

4,8 / 5
Grazie per aver votato!

4 Risposte a “Tagliatelle ai funghi pioppini”

  1. Non dite cazzate , i Pioppini e i Chiodini non sono la stessa cosa , in Chiodino è un fungo Tossico , il Pioppini No !
    Non date false informazioni.

    1. Buongiorno!Innanzitutto l’educazione e il tuo tono non mi sembra per niente educato. Poi ti riporto le informazioni circa i funghi chiodini o pioppini: Il chiodino, noto anche con molti altri nomi, quali: sementino, famigliola o agarico di miele, fungo del zocco, pioppino è un fungo commestibile che può essere mangiato senza grandi rischi, ma esclusivamente cotto.I funghi chiodini spesso vengono confusi con specie tossiche e non commestibili, come il falso chiodino (Hypholoma fasciculare), poiché hanno lo stesso colore e crescono nello stesso habitat.
      Detto questo buona giornata

  2. Effettivamente il pioppino o piopparello non è assolutamente la stessa cosa del chiodino; su questo il tuo maleducato e antipatico interattore ha ragione, ma a parte i toni sguaiati e aggressivi della relazione, sbaglia alla grande perché nessuno dei due è tossico, affatto; entrambi hanno un pò di tossina termolabile per cui non se ne possono mangiare importanti quantità crudi, vanno cotti.
    Il pioppino cresce sui pioppi ed è molto più nobile e saporito, in cucina, dei classici chiodini. Lo conosco bene, come chiunque abiti vicino a un lago o a un fiume settentrionale.
    Il nome scientifico è cambiato diverse volte (come tanti funghi da quando se analizza il DNA) come si dice qui https://funghimagazine.it/cyclocybe-cylindracea-o-agrocybe-aegerita-pioppino/
    È il primo fungo ad essere coltivato (fin dai romani) ma quelli selvatici sono molto più saporiti di quelli del supermarket.
    Il classico chiodino (l’Armillaria Mellea, molto più facile da trovare) cresce sotto tanti tipi di piante, è molto meno gustoso ma i bravi cuochi sanno renderlo molto gradevole. https://it.wikipedia.org/wiki/Armillaria_mellea
    Hem, grazie per la ricetta, ma il vino bianco a sfumare lo consiglierei per i chiodini, per i pioppini, no: copre il sapore. Se mai (prova prima di scandalizzarti) un’ombra appena appena di curry, sia coi piopparelli che coi chiodini.
    Buon appetito

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.