Arancini di riso

Ingredienti per 8 arancini Altre informazioni
  • Per il riso
    • 350g di riso
    • 1 busta di zafferano
    • burro q.b.
    • 2 tuorli d’uova
    • 100g di parmigiano reggiano
    • sale q.b.
  • Per il ripieno
    • 1 cipolla piccola
    • 100g di carne tritata di bovino
    • 40g di pomodoro concentrato
    • 60g di piselli
    • pepe nero q.b.
    • olio evo q.b.
    • sale q.b.
    • 80g pecorino primo sale
  • Per friggere
    • 2 uova
    • pane grattato q.b.
    • olio di semi q.b.
  • Difficoltà: media
  • Tempo esecuzione: 1h 30m
Preparazione
  1. Fate lessare il riso in poca acqua salata: a fine cottura il riso dovrà aver assorbito tutta l’acqua, ciò permette di trattenere l’amido all’interno della pentola. Per lessare 350g di riso servirà circa 1 litro d’acqua;
  2. Una volta cotto il riso, aggiungete nella stessa pentola i tuorli d’uovo, lo zafferano, il parmigiano ed una noce di burro. Amalgamate tutto fino ad ottenere un composto omogeneo;
  3. Spianate il riso su di un ripiano (un piatto grande può andar bene) e fatelo raffreddare;
  4. Nel frattempo mettete in una pentola un filo d’olio e fate soffriggere per qualche istante la cipolla tritata finemente;
  5. Aggiungete la carne tritata e fatela rosolare assieme ad una spolverata di pepe ed un pizzico generoso di sale;
  6. Una volta che la carne si sarà rosolata, aggiungete il concentrato di pomodoro che avrete prima stemperato in un bicchiere colmo d’acqua;
  7. Fate cuocere a fuoco lento fino a quando il liquido non si sarà assorbito ed avrete ottenuto il vostro ragù;
  8. Lessate i piselli in acqua salata per 10 minuti ed aggiungeteli al ragù che avete già preparato;
  9. Tagliate a cubetti il pecorino primo sale;
  10. A questo punto è necessario assemblare l’arancino: prendete un pugno di riso e spianatelo sul palmo della vostra mano tenendolo a mo’ di conca, adagiate con un cucchiaio un po’ di ragù e qualche cubetto di formaggio. Chiudete il vostro timballo adagiando con l’altra mano un altro strato di riso e dategli una forma di una palla;
  11. Una volta creati i vostri timballi, passateli nell’uovo sbattuto e poi nel pan grattato;
  12. Friggete i vostri arancini in abbondante olio di semi per qualche minuto fino a quando non si saranno dorati;
  13. Fateli asciugare su apposita carta per fritti o carta assorbente;
  14. Servite ancora caldi.
Suggerimenti/Curiosità
  • Il nome arancino è dovuto alla somiglia che ha questo timballo con le arance;
  • L’amido del riso rimasto della pentola permette ai chicchi di rimanere più uniti e vi facilita nella creazione dei timballi;
  • Se il riso appiccica sul palmo, ungetevi le mani con dell’olio;
  • In alternativa al pecorino primo sale potete utilizzare anche la mozzarella, il provolone o altri formaggi semiduri.

Scrivi un commento!

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.