Crea sito

Spaghetti alla carbonara

Gli Spaghetti alla carbonara sono uno dei piatti classici più conosciuti e apprezzati della cucina romana, semplice e veloce da realizzare. Ma è anche uno dei piatti che più suscita discussioni e polemiche, in particolare sui social, su quali sono gli ingredienti canonici che non possono proprio mancare per realizzare una carbonara perfetta, e quali invece non vanno neanche nominati per scherzo. Un ingrediente fra tutti la panna, che soprattutto all’estero viene usata per la sua cremosità (non a caso esiste la Carbonara sauce), ma che citare come ingrediente di una carbonara originale viene ritenuta una vera e propria eresia. Stesso discorso vale ovviamente per cipolla e aglio. E poi c’è l’eterno dilemma: guanciale o pancetta? Ma anche pecorino o parmigiano? Naturalmente la ricetta originale prevede guanciale e pecorino, la sostituzione è ammissibile solo se proprio non si riesce a reperire questi ingredienti, ma bisogna essere anche consapevoli che una pasta preparata così non può essere considerata una carbonara perfetta e originale ma semmai una sua variante. Se comunque sono così amati in tutto il mondo la ragione è molto semplice: seguendo poche basilari regole gli Spaghetti alla carbonara si preparano in poco tempo e il risultato è un piatto cremoso, saporito, un classico intramontabile che piace sempre a tutti!

Spaghetti alla carbonara
  • DifficoltàBassa
  • CostoBasso
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura10 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti per preparare gli Spaghetti alla carbonara

  • 320 gSpaghetti
  • 200 gGuanciale
  • 6Tuorli (o 4 uova)
  • 50 gPecorino romano
  • Sale
  • Pepe

Preparazione degli Spaghetti alla carbonara

  1. Preparate gli Spaghetti alla carbonara innanzitutto portando a bollore abbondante acqua salata che servirà per cuocere gli spaghetti.

  2. Nel frattempo eliminate la cotenna dal guanciale e tagliatelo a bastoncini.

  3. Versate il guanciale in una padella antiaderente e rosolatelo a fuoco medio per una decina di minuti circa, così che la parte grassa si scioglierà e il guanciale diverrà croccante.

  4. Intanto in una ciotola sbattete i tuorli (o le uova) con 40 g di pecorino grattugiato e insaporite con una generosa macinata di pepe.

  5. Aggiungete anche un cucchiaio di acqua di cottura della pasta e mescolate.

  6. Lessate gli spaghetti e scolateli quando saranno al dente direttamente nella pentola con il guanciale, mescolateli delicatamente e toglieteli dal fuoco.

  7. Fuori dal fuoco versate il composto di tuorli e pecorino e mescolate bene per distribuire uniformemente il condimento.

  8. Servite immediatamente gli Spaghetti alla carbonara cospargendo con il pecorino grattugiato rimasto e con altro pepe macinato al momento.

  9. Spaghetti alla carbonara
  10. Spaghetti alla carbonara

Simo e Cicci consigliano

Gli Spaghetti alla carbonara sono da consumare al momento. Se non amate il sapore deciso del pecorino potete sostituirlo con del parmigiano grattugiato. E anche se la tradizione vuole decisamente il guanciale, in mancanza di questo ingrediente potete sostituire con la pancetta, anche se ovviamente il piatto che otterrete non sarà più una carbonara perfetta come da ricetta originale. Inoltre gli spaghetti si possono sostituire con altri formati di pasta lunga o anche corta come mezze maniche o rigatoni.

Sono diverse le ipotesi in merito alla nascita degli Spaghetti alla carbonara: la prima e più famosa è quella che attribuisce la creazione di questo piatto povero ai carbonai; un’altra sostiene che il creatore sia stato un oste romano; un’altra ipotesi ancora che il piatto sia nato sul finire della seconda guerra mondiale per merito degli americani.

Da provare anche:

FARFALLE ALLA CARBONARA DI PISELLI E SPECK

PASTA ALLA CARBONARA DI CARCIOFI

SPAGHETTI ALLA CARBONARA DI PROSCIUTTO CRUDO

ZUCCHINE RIPIENE DI PASTA ALLA CARBONARA

Se volete rimanere aggiornati sulle nostre ricette mettete mi piace alla nostra pagina Facebook e seguiteci su Instagram!

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.