Crea sito

Graffette Fritte o Zeppoline

Come vi avevamo promesso ieri, oggi vi mostriamo un’altra leccornia preparata con l’impasto dei krapfen: le graffe o zeppole che a causa delle loro dimensioni ridotte abbiamo chiamato Graffette o Zeppoline. Noi non sapevamo che con l’impasto dei krapfen si potessero realizzare anche questi dolci fritti. Quando l’abbiamo scoperto, però, non abbiamo resistito alla tentazione, anche perché in famiglia c’è chi è letteralmente patito di zeppole e graffe e ce le chiede continuamente! Quindi, in un colpo solo, abbiamo accontentato sia i fan delle zeppole  sia i sostenitori dei krapfen. Di questi ultimi abbiamo già ampiamente elogiato le qualità nello scorso post. Delle Graffette Fritte o Zeppoline possiamo dirvi che sono risultate ottime, molto morbide e profumate grazie alla scorza di limone. Una vera bontà, soprattutto se gustate appena fritte ma comunque rimangono soffici e gustose anche se le gustate il giorno dopo.

Graffette Fritte o Zeppoline

Preparate l’impasto delle Graffette o Zeppoline seguendo la procedura dei Krapfen spiegata in questo link. Fate lievitare l’impasto al coperto e in luogo caldo e non ventilato per circa 2 ore così che raddoppi di volume.  A questo punto riprendete l’impasto, lavoratelo con le mani e ricavatene dei bastoncini non troppo lunghi. Annodatene le estremità e lasciate lievitare le graffette o zeppoline così ottenute coprendole con un canovaccio per circa 1 ora. Riscaldate abbondante olio di semi in tegame e, quando è caldo, friggetevi le graffette poche alla volta. Scolate le graffette fritte con una schiumarola e rotolatele ancora calde nello zucchero semolato. Servitele.

Graffette Fritte o Zeppoline

Graffette Fritte o Zeppoline

 

2 Risposte a “Graffette Fritte o Zeppoline”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.