Crea sito

Dolcissima Gaia

Gaia

Dolcissima Gaia

Il post di oggi è dedicato alla nostra dolcissima Gaia. Anche se questo è un piccolo spazio in cui condividiamo i nostri esperimenti culinari, non possiamo non parlarvi della gattina che ha fatto parte delle nostre vite per sette anni e mezzo e che purtroppo ci ha lasciati in questi giorni.

Abbiamo trovato Gaia un pomeriggio di luglio di sette anni fa. Forse sarebbe meglio dire che è lei che ci ha trovati visto che è arrivata sotto casa nostra abbandonata da chissà chi. Per due giorni ha continuato a miagolare ininterrottamente ed era spaventatissima e denutrita. A poco a poco però ha cominciato a fidarsi di noi, si è lasciata avvicinare e da quel momento in poi non ci siamo più lasciati. Da allora la vita di Gaia è proseguita normalmente come la vita di qualsiasi altro gatto. La lasciavamo libera di girare all’aria aperta, poi tornava, mangiava la sua pappa, si lasciava accarezzare e coccolare e si appisolava. Ci ha anche donato tanti gatti, cinque dei quali sono ancora con noi. Insomma, Gaia era una gatta felice e sana ed era una gioia averla con noi.

Purtroppo tutto cambiò durante il periodo pasquale di tre anni fa. Ci accorgemmo che Gaia  faticava a respirare e non era vitale e allegra come al solito.Per di più era anche incinta. L’unica soluzione fu portarla ad una clinica veterinaria distante da casa che era aperta anche nei giorni pasquali.Dopo un’infinità di esami a cui Gaia si sottopose coraggiosamente, le venne diagnosticata una grave forma di miocardiopatia con versamento polmonare. La prognosi era infausta e ci venne consigliato di praticare l’eutanasia. Fu una decisione che non ci sentimmo di prendere e così decidemmo di portare Gaia a casa curandola con l’obiettivo di farla vivere serena il più a lungo possibile. Inizialmente in effetti Gaia non stava bene. Continuava a respirare con fatica e ogni giorno temevamo che non ce l’avrebbe fatta.

Ma dopo il primo mese di cure e dopo aver partorito, la  salute di Gaia migliorava di giorno in giorno, destando la meraviglia dei veterinari che non credevano potesse superare quella crisi. Gaia era tornata ad essere quella di una volta anche se non poteva uscire più per non agitarsi e doveva prendere i suoi farmaci salvavita. In questi tre anni Gaia ci ha donato un’amore e una gioia difficili da spiegare. Giocava spensieratamente, “impastava” e faceva le fusa per esprimerci il suo affetto,saltava su tutti i mobili e  sulle nostre schiene quando voleva essere presa in braccio, saltava anche sul computer quando scrivevamo qualche ricetta perché giustamente esigeva la sua dose di coccole che tanto bene facevano a lei ma che ne facevano di più a noi. Ci ha regalato momenti indimenticabili e un esempio di coraggio e determinazione in una gattina di appena tre chili di cui gliene saremo per sempre grate.

La malattia però, nonostante le cure, ha continuato il suo corso. Negli ultimi mesi la salute di Gaia si è aggravata nuovamente e pur combattendo con tenacia alla fine il suo cuoricino si è fermato. La sua perdita ha lasciato in noi un vuoto incolmabile ma allo stesso tempo tanti ricordi che custodiamo gelosamente, non rendendone partecipi chi non riesce a capire quanto sia preziosa la vita di quella che per alcuni era un semplice gatto ma per noi era la nostra stupenda e inimitabile miciona.

Ciao Gaia sei sempre nei nostri cuori <3

2 Risposte a “Dolcissima Gaia”

    1. Lo so Maria anche tu sei una gattara e sai che non sono “semplici” gatti anche se c’è chi vuole sostenere il contrario (e magari non ha un gatto quindi non sa e sostanzialmente parla senza sapere veramente ciò di cui parla). Vabbé meglio non pensarci 🙂 Un abbraccio!!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.