Crea sito

Pitta di patate salentina

Il mese di Maggio è il mio mese preferito perché arrivano i primi caldi , le giornate si allungano ma soprattutto perché la natura ci regala la frutta e la verdura più buona di tutto l’anno.
Tra queste prelibatezze spicca su tutto la patata novella,bella soda ancora ricoperta di terra. Una pasta gialla ottima per fare gnocchi e crocchette .
Ma per me il piatto in assoluto da preparare , con questi fantastici tuberi ,è la pitta di patate .
La pitta di patate è una ricetta tipica salentina ,ed è una focaccia appunto di patate con all’interno un sugo fatto di pomodori invernali ,cipolle capperi e olive leccesi.
La farcitura può variare a seconda dei gusti: semplice con prosciutto e galbanone, o con l’aggiunta di acciughe oppure con verdure grigliate.
La pitta di patate è un piatto semplice da fare ma ricco di gusto,si può prepararein anticipo, conservarlo in frigo e cuocerlo al momento .
È ottimo gustato caldo ,ma anche freddo ha il suo perché .
Da noi ,lo prepariamo in ogni occasione e non può mancare nelle nostre famosissime sagre.
Se volete assaggiare altri piatti tipici pugliesi provate la meravigliosa Ciceri e tria o le buonissime signorine .
Ma ora vediamo cosa ci occorre per preparare la nostra pitta di patate , allacciate il grembiule e pronte a viaggiare con me in questa meravigliosa terra.

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo10 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni6
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 1 kgpatate novelle
  • 300 gparmigiano Reggiano DOP
  • 3uova
  • q.b.olio extravergine d’oliva
  • Mezzo bicchierelatte
  • q.b.sale
  • q.b.pepe
  • q.b.prezzemolo tritato
  • 3 fogliementa

Per la farcitura:

  • 2cipolle bianche
  • 350 gpomodorino ciliegino
  • q.b.capperi sott’aceto
  • q.b.olive nere

Strumenti

  • Schiacciapatate
  • Pirofila

Preparazione della pitta di patate

  1. Per prima cosa lessare le patate in abbondante acqua salata. Una volta cotte lasciarle raffreddare.

  2. Spellare le patate e schiacciarle con uno schiaccia patate.

  3. Ora passiamo al ripieno : in un tegame mettere un filo d’olio e le cipolle tagliate sittili. Lasciare cuocere a fuoco basso.

  4. Tagliare i pomodori a pezzetti ,e quando le cipolle saranno dorate gli aggiungeremo nel tegame.

  5. Una volta che i pomodori si saranno ammaccati aggiungiamo i capperi e le olive denocciolate. Aggiustiamo di sale .

  6. Riprendere le patate schiacciate e aggiungere il parmigiano,il pepe ,il sale ,le uova,il prezzemolo e la menta tritati ed impastare. Aggiungere l’olio e il latte. Il composto deve risultare molto morbido.

  7. Stendere il primo strato di impasto di patate in una pirofila precedentemente oleata.

  8. Aggiungere il sughetto precedentemente preparato.

  9. Coprire col secondo strato ,bagnandosi le mani con l’olio .

  10. Cucinare in forno a 180 gradi per mezz’ora, finché non sarà ben dorato lo strato superiore.

  11. La nostra pitta di patate è pronta ,non ci resta che assaggiarla e buon appetito.

Variazioni

Si può cosparge di pane grattugiato lo strato superiore della focaccia prima di infornarla.

Note

La tradizione vuole l’utilizzo nella farcitura dei pomodori invernali ,detti di pennula. Pomodori a grappolo che si conservano in inverno appesi.Tipici della Puglia.

/ 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.