Crea sito

Zuppetta di peperone corno di bue

La zuppetta di peperone corno di bue per “70 anni in 70 ricette” mi ha portato fortuna, grazie a lei ho vinto il contest “Peperone di Carmagnola: 70 anni in 70 ricette”. Se vi ricordate un pochino di tempo fa vi avevo fatto conoscere la mia ricetta dei bocconcini al salmone e gelato al peperone dolce, ricetta che mi ha portato in finale a Carmagnola insieme a Daniela Boscariolo, Lorenza Giudice, Calogero Rifici e Sabrina Pignataro.

Così domenica 1 settembre sono partita alla volta di Carmagnola, grazioso paesino in provincia di Torino. Mi attendeva la finale con una Mistery Box che mi ha suscitato un’ansia pazzesca fin dal momento in cui mi è stato comunicato il mio posto in finale.

Davanti ad una giuria prestigiosa, ognuno di noi ha estratto un tipo di peperone; a me è capitato il corno di bue, un peperone dolce dalla forma allungata che ricorda appunto il corno del simpatico bovino.

Oltre al peperone all’interno della mia Mistery Box ho trovato:

burro e gorgonzola dolce Biraghi

olio extravergine monocultivar di olive taggiasche del Frantoio Secondo di Montalto Ligure (IM)

patè di olive taggiasche del Frantoio Secondo 

pesto di ortiche del Frantoio Secondo 

salame cotto

una pesca nettarina

toma piemontese stagionata

gallette di mais 

Il vuoto…

Ma non bisogna perdersi d’animo. A casa adoriamo tutto quello che è vellutata, crema, zuppetta e ci piacciono queste cose anche in estate, gustate tiepide o a temperatura ambiente. Il peperone dolce di Carmagnola si presta molto bene a questo tipo di preparazione, in cottura rimane sodo e saporito.

E così la scelta è stata quasi scontata, ho iniziato a preparare una zupetta. La difficoltà maggiore è stata quella di cuocere il peperone per poterlo poi pelare senza l’ausilio del forno. Ci ho messo tutto il mio impegno e son riuscita a cuocere quasi alla perfezione sia il peperone giallo che quello rosso. 

 

Ecco gli ingredienti e la preparazione della mia proposta che mi ha portato sul gradino più alto del podio.

Ingredienti

1 peperone corno di bue giallo

1 peperone corno di bue rosso

Salame cotto

Toma erborinata

Pesto di ortiche

Gallette di mais

Olio extravergine di oliva

Sale

Preparazione

Lavate e asciugate i due peperoni. Visto che non abbiamo in dotazione un forno, tagliate a pezzi i peperoni e cuoceteli dalla parte della buccia in padella fino a quando sono morbidi. Metteteli in un sacchetto di plastica per alimenti e lasciateli raffreddare. Togliete quindi la buccia. Tagliateli a pezzetti più piccoli e trasferiteli nel bicchiere del mixer ad immersione. Regolate di sale, aggiungete un paio di cucchiai di olio e frullate fino a ottenere una purea liscia. Affettate il salame cotto in piccole fette spesse 5 mm, quindi abbrustolitele leggermente nella padella in cui avete arrostito i peperoni. Una volta pronte tenetele da parte. Tagliate a cubetti un pezzetto di peperone corno di bue rosso conservato in precedenza e una falda di peperone giallo già cotto e spellato. Tagliate la toma erborinata a cubetti. Assemblate la zuppetta. Versate nella ciotolina individuale un poco di zuppetta oramai tiepida. Adagiate una fettina di salame cotto, un cubetto di toma e alcuni pezzetti di peperone rosso crudo e giallo cotto. Versate alcune gocce di pesto alle ortiche e chiudete con un filo di olio extravergine di oliva. Servite la zuppetta accompagnata da alcune mini gallette.

I piatti della finale

Tutte le ricette preparate sono a dir poco fantastiche, ma qualcuno doveva pur vincere e la giuria ha scelto me! Sono veramente contentissima! 

Rientro a casa con un premio ricchissimo che raccoglie tantissime eccellenze piemontesi.

Grazie a Raffaella Fenoglio, Renata Cantamessa, Claudio Porchia per il prezioso supporto e la perfetta organizzazione di questo meraviglioso evento.  

Grazie agli sponsor:

Biraghi – Frantoio Secondo – Caffè Vergnano – Pasta Berruto – Chialva Menta  Edizioni Zem – Festa peperone di Carmagnola  –  Comune di Carmagnola

Soprattutto un grazie ad Aifb – Associazione Italiana Food Blogger

Grazie alla giuria tecnica di qualità composta da: 

Bruno Gambarotta (scrittore, giornalista gastronomico, attore), Ivana Gaveglio (Sindaco di Carmagnola), Domenico Tuninetti (Presidente Consorzio del Peperone), Roberto Gerbino (Vice Presidente Consorzio del Peperone), Annalisa Renzi (Centro Studi Assaggiatori), Barbara Ronchi della Rocca(giornalista RAI), Raffaella Fenoglio (rappresentante Associazione Italiana Food Blogger – AIFB), Enrico Anghilante (direttore Gruppo editoriale Morenews), Cinzia Chiappori (chef Osteria del Tempo Stretto e B&B Albenga – Savona) e Marco Damele (agrichef e autore)

Seguimi anche sui social

la mia pagina Facebook     il mio profilo Instagram       la mia pagina Pinterest

Pubblicato da Ferri Micaela

Chimico con la passione della cucina! Vi porto in giro per il mondo e vi faccio conoscere le mie ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.