Crea sito

Trofeo Balsamicando, la finale

Lunedì 28 settembre 2020 si è tenuta presso l’Acetaia Leonardi, situata a Magreta di Formigine (Mo), la finale del contest “Balsamicando 2020” organizzato questa primavera, in pieno lockdown, per cuochi professionisti. Gli chef si sono sfidati nella preparazione di una ricetta che aveva come protagonista l’Aceto balsamico di Modema IGP o l’Aceto Balsamico Tradizionale di Modena DOP.

Balsamicando è una tradizione da Acetaia Leonardi, ogni anno viene organizzata una cena interamente a base di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena il cui ricavato va in beneficenza. L’atmosfera è sempre incantata, i tavoli sapientemente apparecchiati vengono disposti nella corte dell’acetaia e il menù è preparato dalla delegazione degli Chef dell’Equipe Ufficiale Cuochi Emilia-Romagna, capitanati dalla bravissima team manager Gabriella Costi.

Quest’anno non è stato possibile organizzare la cena per i motivi che tutti sappiamo e l’Equipe Ufficiale Cuochi ha proposto di organizzare il contest. E’ stato un modo per arrivare dai tanti colleghi costretti a stare lontani dalle loro cucine a causa della chiusura delle loro attività. La speranza sarebbe poi stata quella di riuscire a disputare la finale in autunno. E la cosa non è stata poi così scontata, le difficoltà organizzative e le limitazioni dovute a questo virus sono state tante.

La giuria all’interno dell’Equipe ha selezionato i finalisti che lunedì scorso sono arrivati presso l’Acetaia Leonardi per disputare la finale di Balsamicando 2020.

trofeo balsamicando

La giuria del trofeo Balsamicando

Io sono stata chiamata per far parte della Giuria di qualità che ha avuto il compito di scegliere i tre migliori piatti cucinati dagli chef nello showcooking organizzato durante la cena.

Insieme a me in giuria Stefano Goller presidente della Associazione cuochi trentini, Giovanni Tucci presidente della Associazione cuochi romagnoli e Giancarlo Querzè presidente della Associazione cuochi modenesi. Posso dire di essere stata un pochino in soggezione? Me lo riconoscete? In mezzo a cotanta esperienza io che racconto di cibo e di territorio in un primo istante mi sono sentita un po’ spaesata, ma la cosa è durata giusto il tempo di un bel respiro profondo.

balsamicando

La finale

I sette finalisti sono stati divisi in due squadre. Ecco le regole del gioco: ad ognuna delle due squadre è stato assegnato un ingrediente segreto contenuto in una mistery box. In aggiunta un paniere di frutta e verdura da poter utilizzare e una selezione di prodotti a base di Aceto Balsamico di Modena. Con il vecchio e caro testa o croce le due squadre hanno scelto l’ingrediente segreto.

Ogni concorrente ha avuto dieci minuti di tempo per decidere la ricetta e allo scadere del tempo ha dichiarato gli ingredienti e il nome della ricetta stessa. Poi sono stati dati trenta minuti per realizzarla e preparare anche quattro piccoli assaggi per noi giudici.

La prima squadra ha avuto come ingrediente misterioso il petto di pollo ed era composta da: Mattia Turcato, Nicola Mazzola, Fiammetta Frambosi e Valentina Farioli.

piatti prima sfida
piatti prima sfida

Allo scadere dei trenta minuti gli Chef ci hanno portato le loro proposte e noi abbiamo avuto l’onore di assaggiare e valutare l’impiattamento e il corretto uso di tutti gli ingredienti dichiarati. Il mood della serata è stato 0 Sprechi!

Abbiamo fatto le nostre valutazioni e dato il via alla seconda manche.

La seconda squadra ha avuto come ingrediente misterioso il filetto di maiale. Qui invece hanno cucinato Giuseppe Chiollo, Rossano Grosoli e Silvana Musej.

piatti seconda sfida

Terminata anche la seconda manche e assaggiato tutti i piatti noi giudici ci siamo “riuniti in conclave” per stilare la classifica. Non è stato per niente semplice, tutti i piatti presentati dagli Chef erano degni di essere inseriti nella carta del miglior ristorante. C’è da tenere presente che avevano a loro disposizione solo una piastra ad induzione, non certo una cucina attrezzata. E, cosa di non poco peso, solo dieci minuti di tempo per ideare la ricetta e trenta per cucinarla. Una vera impresa.

fasi della gara

In ogni modo è stata una gara e un vincitore ci deve essere. Il nostro insindacabile giudizio ha così deciso: prima classificata Valentina Farioli, seconda classificata Silvana Musej e terza Fiammetta Frambosi. Un podio tutto rosa!

tutta la squadra e la giuria

Alla prossima edizione di Golosando!

Se volete conoscere chi ha ospitato la finale del Trofeo Balsamicando 2020 potete leggere il mio articolo.

Seguimi anche sui social

la mia pagina Facebook     il mio profilo Instagram       la mia pagina Pinterest

Pubblicato da Ferri Micaela

Chimico con la passione della cucina! Vi porto in giro per il mondo e vi faccio conoscere le mie ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.