Crea sito

Spaghetti al ragù calabrese

L’ultima tappa del #Girodeiprimi ci porta in Calabria e gli spaghetti al ragù calabrese sono la mia proposta.
Vi ricordo brevemente di cosa si tratta; insieme ad altre blogger sono stata chiamata per valorizzare la Pasta di Canossa utilizzando i formati di pasta proposti per ogni sfida abbinati ad una regione. Il contest è stato organizzato da La Melagrana Food Creative Idea.
Ovviamente il formato di pasta proposto non è tipico della regione a cui viene assegnato! Ma la sfida sta proprio nel valorizzare un piatto regionale con un formato di pasta inconsueto.
Oggi, come dicevo prima, andiamo in Calabria e ho deciso di utilizzare il condimento dei Maccarruni al ragù per condire gli spaghetti di Pasta di Canossa.
Ho un ricordo molto piacevole di questo sugo, abbinato ai Maccarruni fatti a mano da un’amica di famiglia. Era solita prepararceli tutte le volte che l’andavamo a trovare e devo dire che ne sono sempre stata innamorata. Questo sugo è corposo e ricco dei sapori della Calabria, fatto cuocere a lungo per diventare denso e gustoso.
Anche se potrebbe sembrare che il ragù non stia bene con gli spaghetti (ricordate la famosa ricetta degli spaghetti al ragù bolognese che mangiano solo i turisti tedeschi in riviera?), mi sono dovuta ricredere, questo sugo è perfetto. La rugosità della Pasta di Canossa fa si che ogni condimento che si decide di utilizzare si sposi alla perfezione.

spaghetti al ragù calabrese

Spaghetti al ragù calabrese

Ingredienti (per 4 persone)
320 g di spaghetti
150 g di macinato di maiale
150 g di polpa di maiale
3 cucchiai di concentrato di pomodoro
1 cipolla
100 ml di vino rosso fermo
1 foglia di alloro
1 cucchiaino di semi di finocchio
Ricotta stagionata q.b.
Olio extravergine di oliva q.b.
Sale e pepe q.b.

Preparazione
Tagliate a cubetti piccoli la polpa di maiale.
Tagliate finemente la cipolla e rosolatela con un filo d’olio extravergine di oliva in una casseruola.
Aggiungete la polpa di maiale tagliata e cubetti, e dopo pochi istanti il macinato.
Mescolate e lasciate rosolare alcuni minuti.
Aggiungete l’alloro e i semi di finocchio, mescolate e versate il vino rosso. Lasciate evaporare e versate il concentrato di pomodoro diluito in un pochino di acqua calda. Regolate di sale e pepe e proseguite la cottura per circa 1 ora. Potete aggiungere un pochino di acqua calda se il sugo dovesse asciugarsi troppo.
Lessate in abbondante acqua salata gli spaghetti di Pasta di Canossa e scolateli al dente.
Condite con il ragù alla calabrese e servite subito spolverandoli con una generosa grattugiata di ricotta stagionata.

spaghetti al ragù calabrese

Con questa ricetta partecipo al contest #girodeiprimi, indetto da La Melagrana – Food Creative Idea e Pasta di Canossa.

contest la melagrana e pasta di canossa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.