Soda bread con fichi, noci e burro al miele

Con qualche piccola novità si torna a giocare con Re Cake 2.0 questo mese.
Ed è proprio con un pane dal sapore particolare che torniamo in tutta la nostra bellezza.
Il Soda bread con fichi, noci e burro al miele è un pane che non ha bisogno di lievitare nel senso tradizionale del termine, non contiene infatti lievito di birra o lievito madre.
Si alza in teglia grazie al lievito chimico e al bicarbonato.
Questo tipo di pane è quindi velocissimo nella sua preparazione e messa in tavola.
La ricetta tratta e riadattata dal blog Seasons and Suppers, vi invito a leggere questo articolo bellissimo, è fantastica, molto anglosassone, ed è perfetta per una golosa colazione.
In questa ricetta il soda bread con fichi e noci è accompagnato dal burro al miele, ma è perfetto anche con confetture di ogni genere.

Soda bread con fichi, noci e burro al miele

Soda bread con fichi, noci e burro al miele

Ingredienti (per una padella in ghisa da 25 o una teglia da 20-22 cm di diametro)
Soda Bread
160 g di farina 0
160 g di farina integrale
80 g di noci tritate
100 g di fichi secchi sminuzzati
1 cucchiaio di lievito in polvere
1 cucchiaio di zucchero semolato
1 cucchiaino di bicarbonato
1 cucchiaino di sale
500 ml di latticello (oppure 300 ml di yogurt magro + 200 ml di latte)
Burro per la teglia

Burro al miele
75 grammi di burro a temperatura ambiente
2 cucchiai di miele liquido

Preparazione
Preriscaldate il forno a 205° C.
Imburrate una padella di ghisa da 25 cm o una teglia da forno di 20-22 cm. Mettetela da parte.
In una ciotola unite la farina 0, la farina integrale, le noci, i fichi secchi, il lievito, lo zucchero, il bicarbonato e il sale. Fate un foro al centro degli ingredienti secchi, quindi versatevi il latticello. Mescolate fino a formare un impasto grezzo e appiccicoso. Versate l’impasto ottenuto nella padella, precedentemente imburrata, e livellatelo bene fino a farlo arrivare ai bordi.
Cospargete la superficie con un po’ di farina.
Cuocete in forno caldo per circa 25-30 minuti, finché non è dorato e inserendo uno stecchino al centro deve uscire pulito. Controllate comunque il pane dopo 20 minuti. Qualora dovesse essere troppo colorito, copritelo con un foglio di alluminio per evitare che scurisca troppo, quindi terminate la cottura.
Sfornate il pane, fatelo intiepidire per 5 minuti, poi passate la lama di un coltello lungo i bordi. Staccate delicatamente il pane dalla padella e adagiatelo su una gratella. Fatelo raffreddare per almeno 15 minuti prima di tagliarlo.

Il soda bread è molto più buono se consumato il giorno stesso della preparazione. Tuttavia, se non potete mangiarlo subito, avvolgetelo in carta alluminio. Si conserverà per un giorno o potete decidere di congelarlo.

Per il burro al miele
In una ciotola mescolate con una forchetta il burro morbido con il miele, fino a ottenere una crema.

Servite il pane – preferibilmente tiepido – accompagnato dal burro al miele.

La locandina della sfida del mese

Soda bread con fichi, noci e burro al miele

Precedente Spaghetti cacio e pepe per il Club del 27 Successivo Kefta, polpette marocchine

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.