Ruba-cake al salmone, lime e pepe rosa

Ruba-cake al salmone, lime e pepe rosa è la mia proposta per un progetto indetto dal comune di Chieri (To), che ha visto coinvolti alcuni Foodblogger, per valorizzare il Grissino Rubatà di Chieri.
Le nostre ricette verranno inserite all’interno di un ricettario che servirà a tutti come spunto per utilizzare questi grissini tradizionali in modo diverso.
Il progetto dal nome “È sempre ora di Rubatà” verrà presentato al pubblico durante l’annuale Fiera di San Martino di Chieri, in programma dal 10 al 12 novembre 2017.
Questo grissino artigianale è incluso nella lista dei prodotti agroalimentari tradizionali italiani del ministero delle politiche agricole alimentari e forestali.
Il termine Rubatà deriva da robat, attrezzo agricolo d’un tempo, munito di un grosso cilindro di legno che, trainato sul terreno lavorato, lo spianava per compressione.
Il Rubatà è dunque un particolare grissino o pane allungato. Tradizionalmente impastato a mano, con l’aggiunta di strutto oppure olio e strutto, viene cotto in forno a legna.
Il territorio di produzione è tutto il Chierese (da Chieri a Poirino e da Chieri ad Andezeno).
I produttori del Rubatà sono soci dell’Associazione Panificatori della provincia di Torino.

Ruba-cake al salmone, lime e pepe rosa

Ruba-cake al salmone, lime e pepe rosa

Ingredienti (per 4 persone)
160 g di robiola
250 g di ricotta misto pecora
150 g di salmone affumicato
2 lime
120 g di Grissini Rubatà di Chieri
40 g di pistacchi sgusciati
30 g di burro
1 ciuffo di aneto
Pepe rosa in grani
Sale q.b.

Preparazione
Sciogliete il burro e tenetelo da parte.
Mettete i Grissini Rubatà nel bicchiere del mixer e tritateli fino a ottenere delle briciole, non troppo fini, omogenee. Aggiungete 25 g di pistacchi, la buccia grattugiata di un lime e frullate ancora brevemente.
Aggiungete il burro fuso, mescolate per uniformare il composto e distribuite le briciole sul fondo di quattro bicchierini o barattolini trasparenti. Compattate con il dorso di un cucchiaio e trasferite in frigorifero per quindici minuti a rassodare.
In una ciotola mettete la ricotta e la robiola ben scolate, aggiungete 100 g di salmone tagliuzzato in piccoli pezzi, una generosa macinata di pepe rosa, l’aneto tritato e mescolate con cura. Assaggiate e regolate di sale.
Riprendete i bicchierini dal frigorifero e riempiteli con la crema al salmone; utilizzando una sac a poche il lavoro è molto più semplice.
Coprite con un foglio di alluminio e riponete in frigorifero per almeno 45 minuti.
Al momento di servire decorate la superficie dei cheesecake con un pochino di pistacchi tritati, un ciuffetto di aneto, alcuni grani di pepe rosa, una fettina di lime e il salmone rimasto a pezzettini.

Ruba-cake al salmone, lime e pepe rosa

 

Per rimanere sempre aggiornati seguitemi anche sulla mia pagina Facebook, Le ricette di Michi.

Precedente Pasties con porri, zucca e castagne Successivo Ai piedi delle Apuane, Massa e Carrara

Lascia un commento