Crea sito

Pomodorini confit

I pomodorini confit sono un ottimo modo per conservare i profumi e i sapori dei nostri pomodorini per l’inverno. Il termine “confit” deriva dal francese e significa candito, caramellato. In Italia lo usiamo per descrivere una particolare cottura al forno di frutta e verdura, che avviene a bassa temperatura con aggiunta di zucchero. Questa preparazione asciuga e appunto caramella i cibi che possono poi essere utilizzati per arricchire ricette sia dolci che salate. I pomodorini confit possono essere utilizzati per condire la pasta, per farcire un rotolo di mozzarella, sulla focaccia o sulle bruschette, oppure per accompagnare  filetti di pesce o carne ai ferri.

Pomodorini confit

Pomodorini confit

Ingredienti 
500 g. di pomodorini datterino
zucchero q.b.
sale q.b.
origano e timo fresco q.b.
olio extra vergine di oliva q.b.

Preparazione
Lavate ed asciugate i pomodorini. Tagliateli a metà e disponeteli con il lato tagliato verso l’alto su una placca rivestita di carta da forno.
Cospargete con lo zucchero semolato la superficie dei pomodorini, spolverizzate con un po’ di sale e cuoceteli in forno caldo a 100° per 2 ore.
Non occorre girarli né curare durante la cottura, che avvenendo a bassa temperatura non presenta rischi.
Lasciateli intiepidire e disponeteli in un barattolo di vetro a chiusura ermetica, irrorateli di olio extra vergine di oliva. Se vi piace potete aggiungere prima della cottura aglio a fettine, erba cipollina, peperoncino, origano o timo. A me piace aggiungere origano e timo freschi.
I pomodorini si conservano in frigorifero per vari mesi, chiusi nel barattolo in cui li abbiamo riposti, avendo cura di tenerli sempre coperti con l’olio.

Un’idea golosa per utilizzare questi pomodorini? Guardate la ricetta di queste piccole Tartellette con pomodorini canditi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.