Pizza con cotto di Mora Romagnola, albicocche e burrata

Apriamo il 2018 con una pizza fantastica!
La pizza con cotto di Mora Romagnola, albicocche e burrata vi conquisterà di sicuro.
L’abbinamento frutta e maiale è ultra rodato, molte sono le ricette che prevedono entrambi gli ingredienti. Qui troviamo un ingrediente davvero speciale, il prosciutto cotto di Mora Romagnola, un suino particolare, tipico della zona romagnola. Vi lascio alla lettura di questo articolo pubblicato lo scorso anno in occasione del Gran Tour d’Italia di Aifb, quando abbiamo conosciuto questo fantastico animale, grazie al racconto di Claudia.

Così io e Gianni Di Lella abbiamo deciso di farvi provare questo abbinamento particolare, non ne resterete delusi.
Inseriamo questa golosa ricetta nella nostra raccolta Special & Good taste Pizza.
Buon appetito!

Pizza con cotto di Mora Romagnola, albicocche e burrata

Pizza con cotto di Mora Romagnola, albicocche e burrata

Ingredienti (per 4 persone)
Per l’impasto
800 g di farina 0
510 ml di acqua
20 g di sale fino
2 g di lievito di birra
Olio extravergine di oliva q.b.
Per la farcitura
200 g di mozzarella
150 g di prosciutto cotto di Mora romagnola
200 g di burrata
12 albicocche secche

Preparazione
Sciogliete il lievito di birra in un pochino d’acqua, prelevandolo dal totale. Versate la farina in una ciotola e fate la fontana. Aggiungete il lievito sciolto al centro e il sale sul bordo.
Iniziate ad incorporare la farina e mano a mano aggiungete l’acqua. Lavorate alcuni minuti poi passate l’impasto sul tagliere di legno e impastate il composto per 10 minuti. Durante questa fase, ripiegate l’impasto su se stesso spingendo con il palmo della mano, non lo stiracchiate ne strappate. Il movimento deve essere quasi rotatorio, spingendo e ripiegando più volte. Alla fine dovrete ottenere un impasto liscio e morbido.
Ungete leggermente una ciotola di vetro con un filo d’olio extravergine di oliva, sistemate l’impasto e copritelo con la pellicola trasparente.
Lasciate lievitare per 1 ora a temperatura ambiente.
Trascorso questo tempo, trasferite l’impasto in frigorifero per almeno 8-10 ore. Anche se rimane più tempo non ci sono problemi, anche 15-18 ore vanno bene. Io ho utilizzato una farina forte e ho lasciato il mio impasto 12 ore. Togliete la pasta dal frigorifero e lasciatela lievitare almeno 2 ore a temperatura ambiente.

Dividete l’impasto in quattro parti e tirate le pizze cercando di dare una forma tondeggiante.
Coprite le basi con la mozzarella tagliata a cubetti e cuocetele in forno caldo a 200° per 15-20 minuti. Controllate la cottura, il fondo della pizza deve essere ben dorato.
Togliete le pizze dal forno, tagliatele a fette e guarnite ognuna con una fettina di prosciutto cotto, una albicocca secca tagliata a metà e un cucchiaio di burrata.
Servite subito caldissima.

Precedente Panini morbidi alla zucca Successivo Stufato di fagioli e salsiccia

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.