Crea sito

Pasta con pomodori al forno e friselle

La pasta con pomodori al forno e friselle è la mia proposta per il contest indetto dal Consorzio del pomodoro di Pachino igp e AIFB in occasione della Settimana del pomodoro.
Questa settimana, infatti, il Calendario del Cibo Italiano celebra il pomodoro, in tutte le sue forme e colori, e nella giornata del 17 giugno il Consorzio vuole festeggiare insieme a noi.

Il pomodoro di Pachino presenta quattro varietà:

  1. ciliegino, che si caratterizza, come suggerisce il nome stesso, per la classica forma a ciliegia;
  2. costoluto, la varietà più antica, di colore verde scuro e di generose dimensioni. Viene coltivato nel corso di tutto l’anno, e quando è di piccole dimensioni viene denominato marinda;
  3. tondo liscio, di colore verde intenso e di forma piccola e rotonda;
  4. grappolo, di colore verde o rosso, varia il proprio peso a seconda delle qualità del terreno.

Esse sono inserite nel disciplinare del Consorzio del pomodoro di Pachino e sono classificate IGP.
Il pomodoro di Pachino IGP viene coltivato a Pachino, a Portopalo di Capo Passero e in alcune zone di Noto e Ispica, particolarmente vocate. Il prodotto deve il suo successo essenzialmente a tre fattori: il grado di salinità dell’acqua, il livello di esposizione al sole e le temperature miti.

Appena ho saputo di questa bella iniziativa ho deciso di partecipare preparando questa pasta con due tipologie di pomodoro di Pachino: il ciliegino e il marinda.
La cottura particolare dei pomodori dona al piatto una dolcezza unica, e le briciole di frisella aromatizzate conferiscono un’insolita piacevole croccantezza.

Pasta con pomodori al forno e friselle

Pasta con pomodori al forno e friselle

Ingredienti (per 4 persone)
320 g di pasta
100 g di pomodoro varietà marinda igp
300 g di pomodorino di Pachino igp
50 g di friselle
4 spicchi d’aglio
1 mazzetto di timo
4 foglie di basilico
4 foglie di salvia
1 cucchiaio di pepe in grani
50 ml di olio extravergine di oliva q.b.
Sale q.b.

Preparazione
Sfregate le friselle con uno spicchio d’aglio, sbriciolatele e tenetele da parte.
Scottate i pomodori marinda in acqua bollente per 30 secondi, raffreddateli in acqua e ghiaccio e pelateli.
Versate 50 ml di olio extravergine di oliva in una ciotola di vetro, oppure una piccola teglia. Aggiungete il timo, il basilico, la salvia e il pepe in grani leggermente pestato. Pelate il restante aglio e aggiungetelo all’olio.
Scaldate l’olio aromatizzato in forno caldo a 70° per 10 minuti.
Aggiungete i pomodori pelati e i ciliegini lavati e asciugati; rimettete in forno per 30 minuti.
Lasciate raffreddare il sugo.
Nel frattempo cuocete la pasta in abbondante acqua salata. Scolatela al dente e conditela con il sugo di pomodori al forno.
Impiattate velocemente e cospargete la pasta con le briciole di friselle. Servite subito ben caldo.

Pasta con pomodori al forno e friselle

Con questa ricetta partecipo al contest indetto dal Consorzio Pomodoro di Pachino igp e AIFB

CONTEST-PACHINO_2

Il pomodoro di Pachino, normalmente lo si trova in commercio nelle vaschette trasparenti, con stampato il simbolo del Consorzio e la registrazione IGP. In questo modo il consumatore è sicuro della provenienza del prodotto.

pomodoro di Pachino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.