Il pranzo sempre pronto, comodo e caldo

Il momento che stiamo vivendo non ha eguali nella nostra storia. Non era mai capitato che tutti dovessero modificare così drasticamente le proprie abitudini per poter rimanere al sicuro. Il pranzo pronto, in questo periodo, non è una cosa da dare per scontata. La maggior parte dei ristoranti è chiuso o fa solo servizio d’asporto. Io, ad esempio, non rientro a casa durante la pausa pranzo ed ho l’esigenza di mangiare in ufficio. Prima di questa pandemia ero solita recarmi in mensa, ma adesso non mi è più possibile farlo. Ho quindi deciso di portarmi il pranzo da casa. Non ci vuole nulla a cucinarsi qualcosa di goloso e leggero per poterlo poi consumare in tutta comodità. Però non posso scaldarmi nulla in ufficio e mangiare qualcosa di freddo tutti i giorni alla lunga stanca. Può andar bene per la stagione calda, ma adesso che le temperature esterne sono alquanto basse, è piacevole gustarsi qualcosa di caldo e confortante.

Mi è venuto in aiuto Spice scaldavivande, il bellissimo portavivande della Spice. E’ veramente molto comodo. Le sue dimensioni contenute facilitano il trasporto sia per i grandi che per i bimbi, ad esempio per il pranzo a scuola. Mantiene la temperatura, al suo interno, fresca per circa otto ore e lo scaldavivande al suo interno è dotato di doppio voltaggio per poterlo utilizzare sia con la spina tradizionale che in macchina, utilizzando l’accendisigari.

pranzo

Il suo design è accattivante e allo stesso tempo discreto. La bottiglia Spice in materiale metallico è l’ideale per l’acqua di tutta la giornata, ed è ecologica. Non si utilizza plastica inutilmente. Le posate in acciaio hanno la stessa importantissima caratteristica; le utilizziamo e alla sera le laviamo comodamente in lavastoviglie. Anche lo scaldavivande ha, al suo interno, un comodo scomparto inox estraibile perfettamente igienizzabile.

Cosa vi piacerebbe gustare domani a pranzo? Prepariamo qualcosa di goloso da mettere nel nostro scaldavivande? Vi propongo questa ricettina veloce e leggera, perfetta per la pausa pranzo in ufficio.

Pasta al pesto di limone

  • 350 g di pasta corta a scelta
  • 50 g di erbe aromatiche fresche(basilico, prezzemolo, aneto, erba cipollina, dragoncello, maggiorana, timo)
  • 40 g di parmigiano-reggiano grattugiato
  • la scorza di 1 limone bio
  • 50 g di pinoli
  • 100 g di olio extra vergine di oliva
  • sale grosso

Preparazione

Pulite le erbe aromatiche con un telo umido. Trasferite le foglie in un mixer con 30 g di pinoli, un cucchiaino scarso di sale grosso, il Parmigiano Reggiano grattugiato e la scorza del limone bio; frullate tutto unendo l’olio a filo fino ad ottenere un pesto fluido.
Tostate i pinoli rimasti in un tegamino antiaderente senza aggiungere olio.
Lessate la pasta in abbondante acqua.
Trasferite il pesto in una zuppiera e diluitelo con un paio di cucchiai di acqua di cottura.
Scolate la pasta al dente, versatela nella zuppiera e mescolate.
Distribuite nei piatti individuali e guarnite con i pinoli tostati.

Il mio consiglio è quello di assaggiare il pesto e regolare di conseguenza il sale nell’acqua di cottura della pasta.

pasta al pesto di limone

Mettete la pasta al pesto di limone nello scaldavivande, pronta per essere scaldata. Accompagniamo il nostro pranzo con un bel frutto fresco.

Se amate i panini in pausa pranzo potrebbe piacervi il sandwich al roastbeef con salsa al rafano.

Seguimi anche sui social

la mia pagina Facebook     il mio profilo Instagram       la mia pagina Pinterest

Pubblicato da Ferri Micaela

Chimico con la passione della cucina! Vi porto in giro per il mondo e vi faccio conoscere le mie ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.