Crea sito

Buon compleanno Club del 27 il mio Victoria sandwich

Il mio Victoria sandwich per il Club del 27 è il dolce che ho deciso di preparare per festeggiare il secondo compleanno del Club del 27. Per l’occasione ognuno dei soci può scegliere una ricetta dalle edizioni precedenti che lo ha colpito e che assolutamente avrebbe voluto fare, ma che ahimè, per qualsiasi motivo non è riuscito a fare.

La mia scelta è caduta su questo dolce fantastico, nato in epoca vittoriana e come dice il suo nome era il dolce preferito della regina Vittoria. Secondo la tradizione è obbligatorio servirlo all’ora del tè.

Appena ho letto il post in cui si spiegava il tema del mese, che in realtà è un non-tema, ho deciso immediatamente di andare a pescare nella prima sfida del Club del 27, quella con cui i soci hanno aperto le danze nel marzo del 2017. Io sono entrata nel Club il mese dopo, ad aprile, e all’epoca non potei partecipare. La scelta è stata quasi obbligatoria, mi mancavano proprio queste torte.

Potete leggere tutte le ricette in questo PDF, oppure leggere la sfida direttamente sulla pagina del sito di MTChallenge, qui. Tutte le proposte dei soci del Club invece le potete trovare in questo articolo.

Volete sapere come preparare a regola d’arte il tè delle cinque? Potete leggere il mio articolo in cui ne parlo.

Il mio Victoria sandwich per il Club del 27
  • Difficoltà:Bassa
  • Preparazione:15 minuti
  • Cottura:25 minuti
  • Porzioni:6 persone
  • Costo:Basso

Ingredienti

  • 4 Uova
  • Burro (pari peso uova)
  • Zucchero (pari peso uova)
  • Farina 00 (pari peso uova)
  • 8 g Lievito in polvere per dolci

Per la farcitura

  • 250 g Mascarpone
  • 250 g Panna fresca liquida
  • 50 g Zucchero a velo
  • Confettura di lamponi (o fragole)
  • Zucchero a velo (per decorare)

Preparazione

  1. Mettete nella ciotola della planetaria il burro e lo zucchero, montateli benissimo fino a ottenere un composto chiaro e morbido.

  2. Sbattete le uova in una ciotola e aggiungetele poco alla volta al composto di burro, facendo attenzione a non far impazzire la crema. Se dovesse capitare, aggiungete un cucchiaio di farina prelevato dal totale.

  3. Setacciate la farina e il lievito e iniziate ad incorporarli con un cucchiaio di metallo. La forma del cucchiaio di metallo aiuta a non smontare l’impasto.

  4. Dividete l’impasto in due teglie da 20 cm imburrate ed infarinate.

    Cuocete le victoria sandwich nel forno caldo a 170° per circa 20-25 minuti.Fate sempre la prova dello stecchino che deve uscire perfettamente asciutto.

    Una volta pronte, lasciate raffreddare le torte direttamente nelle teglie.

  5. Mettete il mascarpone, lo zucchero a velo e la panna freddi di frigorifero nella ciotola della planetaria. Montateli con la frusta a velocità sostenuta. Trasferite la double cream in una sac a poche e conservatela in frigorifero fino al momento di farcire la torta.

  6. Una volta che le due torte saranno perfettamente fredde spalmate sulla superficie di una delle due, quella che avete scelto come base, la confettura di lamponi. Prendete la double cream e aggiungete sulla confettura una dose generosa di quest’ultima. Io ho formato dei grossi ciuffi come si fa quando si farcisce la cream tarte. Appoggiate la seconda torta e decorate la superficie con lo zucchero a velo. Nella ricetta originale bisognerebbe decorare la superficie del Victoria sandwhich con lo zucchero extra fino.

    Servite con una calda tazza di tè.

  7. Il mio Victoria sandwich per il Club del 27
  8. happy birthday Club del 27

Tips

  1. Della Victoria sponge cake si trovano i primi cenni nel 1615 in un libro del poeta e autore Gervase Markham intitolato The English Huswife. Successivamente se ne trova citazione in una lettera di Jane Austen e, in un ricettario del 1861 pubblicato da Mrs Beeton (Book of Household Management) si trova addirittura la ricetta originale e completa. La torta deve il suo nome alla regina Victoria la quale regnò a lungo sul Regno Unito dal 1837 al 1901. La Victorian Age è considerata un’era d’oro, in quanto furono introdotte svariate innovazioni. La Victoria Sponge fu inventata proprio per accompagnare una di queste innovazioni ovvero l’introduzione dell’ Ora del Tè – Tea Time. L’idea partì da una delle più longeve dame di compagnia della regina ovvero Anna, duchessa di Bedford. Ella nel pomeriggio provava sempre un certo languorino che soddisfaceva facendosi portare intorno alle 4 del pomeriggio qualche snack (prevalentemente a base di pane) accompagnato da una tazza di tè.Nel momento in cui cominciò ad invitare, durante questo rituale, le sue amiche in men che non si dica la merenda pomeridiana divenne un evento, e il menù di conseguenza più corposo e creativo e nacque così una tradizione nazionale. Dal 1855 Victoria stessa cominciò ad organizzare tea parties dove i suoi ospiti dovevano peraltro mantenere un certo dress code molto formale.
    La predilezione per i dolci della regina fece si che le piccole sponge che accompagnavano il tè diventassero il suo dolce preferito. E come si conviene presero il nome di Victoria Sponge Cake; che rappresentò quindi l’accompagnamento per eccellenza al tè e così è tuttora. La Victoria Sponge Cake o Victoria Sandwich era costituita da due soffici sponge sovrapposte farcite (come un sandwich appunto) con confettura di lamponi e “double cream” montata.Divenne presto di gran moda al punto da essere considerata il metro di giudizio anche per le preparazioni casalinghe. E la cosa fu presa talmente sul serio che il Women’s Institute (WI), una fantastica organizzazione in UK per donne di tutte le età, origini, razza. Ha tutt’oggi delle severe linee guida a cui attenersi sulla preparazione e presentazione del Victoria Sandwich. Si svolgono un po’ ovunque delle cruenti competizioni tra le English bakers per stabilire chi sia in grado di produrre la sponge più soffice!

  2. Il mio Victoria sandwich per il Club del 27

Seguimi anche sui social

la mia pagina Facebook     il mio profilo Instagram       la mia pagina Pinterest

7 Risposte a “Buon compleanno Club del 27 il mio Victoria sandwich”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.