Crea sito

Gnudi

Gli Gnudi sono un classico della cucina toscana e vengono chiamati in questo modo perché sono “nudi”, cioè sono confezionati senza il classico involucro di pasta fresca all’uovo. Di fatto si mangia il ripieno di quelli che dovrebbero essere dei tortelli agli spinaci. È un primo piatto gustoso e sostanzioso, perfetto come piatto unico. Trovo che siano una proposta bellissima da portare in tavola, il loro colore verde mette allegria ed è un modo “furbo” per far mangiare le verdure!

gnudi

Gnudi

Ingredienti
400 g di ricotta di pecora
500 g di spinaci freschi
2 uova
80 g di farina
100 g di Parmigiano Reggiano grattugiato
Sale e pepe q.b.
Per condire una noce di burro, salvia e Parmigiano Reggiano

Preparazione
Scolate la ricotta in un colino per qualche ora, in modo che sia ben asciutta.
Lavate accuratamente gli spinaci e cuoceteli con mezzo bicchiere d’acqua per circa 7-8 minuti. Scolateli bene e lasciateli raffreddare.
Quando saranno freddi, strizzateli con le mani e tritateli con un coltello. Metteteli in una ciotola, aggiungete la ricotta, il Parmigiano Reggiano, un pizzico di sale e una macinatina di pepe.
Mescolate bene e aggiungete le uova leggermente sbattute. Amalgamate tutti gli ingredienti e aggiungete la farina. L’impasto risulta leggermente appiccicoso, ma bagnatevi le mani con l’acqua e formate delle palline grandi come una noce. Se vedete che l’impasto è troppo molle potete aggiungere un pochino di farina.
Schiacciate leggermente le palline in modo che prenda una forma leggermente allungata e disponetele su un vassoio.
Cuocete gli gnudi in abbondante acqua bollente salata, sono pronti quando vengono a galla, circa dopo 4-5 minuti.
Sciogliete il burro in una padella con le foglia di salvia e saltate gli gnudi appena scolati. Lasciateli insaporire alcuni minuti a fiamma vivace e servite spolverando con il Parmigiano Reggiano grattugiato.

Per rimanere sempre aggiornati seguitemi anche sulla mia pagina Facebook, Le ricette di Michi.

Pubblicato da Ferri Micaela

Chimico con la passione della cucina! Vi porto in giro per il mondo e vi faccio conoscere le mie ricette.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.