Crea sito

Danubio salato con pasta madre

Chi mi segue su Facebook sa che a casa abbiamo un nuovo membro, Tino, il nostro lievito madre. Lo abbiamo adottato diverse settimane fa ed è giunto il momento di metterlo al lavoro.
Quale preparazione, se non qualcosa di salato e goloso, poteva metterlo alla prova?
Ammetto che devo farci ancora l’abitudine, l’uso della pasta madre richiede tempi di lievitazione più lunghi e accortezze che non sono abituata ad avere.
Però ho deciso che il battesimo del fuoco doveva essere con un danubio salato. Complice il brutto tempo che ci ha costrette a casa per tre giorni, mi sono messa al lavoro.

danubio salato con pasta madre

Ingredienti
150 g di pasta madre rinfrescata
500 g di farina 0
250 g di latte tiepido
50 ml di olio extravergine di oliva
2 cucchiaini rasi di zucchero
2 cucchiaini rasi di sale fino
Latte per spennellare q.b.
Semi di sesamo e papavero q.b.
150 g di scamorza affumicata
150 g di mortadella

Preparazione
Come per i grandi lievitati, panettone e colomba, la lavorazione va iniziata la sera prima di quando avete deciso di servire il vostro danubio salato.
Sciogliete accuratamente la pasta madre nel latte tiepido, aggiungete tutti gli altri ingredienti. Io per comodità ho messo gli ingredienti nel robot e ho impastato, fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.
Mettete l’impasto in una ciotola coperta da un canovaccio pulito e lasciate lievitare tutta la notte nel forno chiuso, ovviamente spento.
La mattina seguente fate le pieghe all’impasto che durante la notte avrà raddoppiato il suo volume. Se può esservi utile potete seguire questo tutorial: https://www.youtube.com/watch?v=1yrFi0pFMkA
Riponete nella ciotola e lasciatelo lievitare un’ora di nuovo nel forno spento.
Nel frattempo tagliate a cubetti la scamorza e la mortadella.
Riprendete l’impasto e formate un salsicciotto e ricavate 14 parti uguali. Formate delle palline e con il mattarello stendetele ricavando delle piccole pizzette.
Farcite i dischi di pasta con un po’ di cubetti di scamorza e mortadella, richiudete per bene formando una pallina. Disponete le palline in una teglia con lo stampo a cerniera, rivestita di carta forno, con il lato sigillato verso il basso, non troppo vicine. Lasciate lievitare per 3 ore in forno spento.
Togliete dal forno e spennellate con il latte la superficie del danubio, cospargete di semini e cuocete in forno caldo a 170° per 35-40 minuti, mettendo un pentolino pieno d’acqua nel forno insieme al danubio, in questo modo risulterà più morbido.
Sfornate e lasciate intiepidire.
Il danubio salato è buonissimo anche a temperatura ambiente, ma da il meglio di sè gustato tiepido.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.