Crea sito

Crostino al Ciauscolo e germogli di erba medica

Il crostino al Ciuscolo e germogli di erba medica è la seconda proposta per il Contest “Quant’è buona morbidezza…”, indetto da Norcineria Alto Nera e TartetaTina,  di cui vi ho parlato alcuni giorni fa.
Come sapete il Ciauscolo (vi invito a leggere il mio articolo per scoprire tutto su questo antico salume fresco dell’Italia centrale, potete leggerlo qui) è perfetto spalmato sul crostino caldo, accompagnato da un buon calice di vino rosso.
Però è troppo semplice, direte voi!
Effettivamente avete ragione, ma a volte le cose semplici sono le migliori.
Quindi ho pensato di arricchire il classico crostino al Ciauscolo, creando qualcosa di goloso e speciale.
Ho aggiunto al salume lo stracchino e per alleggerire il sapore sapido del crostino ho aggiunto dei germogli croccanti di erba medica. Sono perfetti, con la loro freschezza attenuano il sapore intenso che si crea nel crostino dopo la cottura.

Crostino al Ciauscolo e germogli di erba medica

Crostino al Ciauscolo e germogli di erba medica

Ingredienti (per 4 persone)
120 g di Ciauscolo igp
100 g di stracchino senza lattosio
8 fette di pane tipo baguette
50 g di germogli di erba medica

Preparazione
Tagliate a fette il Ciauscolo, privatelo della pelle e sgranatelo con una forchetta.
Mettetelo in una ciotola e aggiungete lo stracchino. Io ho utilizzato uno stracchino senza lattosio, per problemi di intolleranza, e anche perché è particolarmente morbido.
Mescolate con cura in modo da ottenere un composto omogeneo.
Con l’aiuto di un cucchiaino, dividete il composto sulle fette di pane, premendo leggermente.
Appoggiate i crostini su una teglia, rivestita da carta forno, e cuocete in forno caldo a 180° per 10 minuti circa. I crostini si devono dorare e il formaggio sciogliere, non c’è bisogno di cuocere a lungo in quanto tutti gli ingredienti sono già cotti.
Appena pronti, togliete dal forno, disponete i crostini sul piatto da portata e lasciate intiepidire.
Aggiungete i germogli sopra ogni crostino e servite.

Con questa ricetta partecipo al Contest ‘Quant’è buona morbidezza …’ della Norcineria Alto Nera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.