Crea sito

Crostini agli spinaci, Taleggio e Nergi

Trovo che l’abbinamento dolce e salato di questi crostini agli spinaci, Taleggio e Nergi sia azzeccatissimo. Ho parlato dei Nergi in un post precedente, i superfrutti piccoli e verdi, concentrato di vitamine e sali minerali.
Quindi perché non sfruttarli al meglio e cercare di utilizzarli in quante più occasioni possibili.
I Nergi li possiamo trovare nei nostri supermercati per un tempo abbastanza breve. Sono infatti disponibili dalla prima settimana di settembre fino a novembre. Dobbiamo quindi approfittare di questi super baby-kiwi.
In questa ricetta ho cercato, come dicevo qualche riga sopra, un abbinamento più particolare. Il sapore dolce del Nergi si sposa perfettamente con il gusto deciso del Taleggio.
Ho preparato un pane all’ortica, per rimanere in tema “verde”, una volta pronto l’ho tagliato a fette e l’ho utilizzato come base per i crostini.

crostini agli spinaci, taleggio e Nergi

Crostini agli spinaci, taleggio e Nergi

Ingredienti
Per il pane all’ortica
500 g di farina tipo 1
125 g di cime di ortica
1/2 cucchiaino di zucchero
1 cucchiaino di sale
250-300 ml di acqua di cottura delle ortiche
Olio extravergine di oliva q.b.

Per la farcitura
100 g di formaggio Taleggio
Miele di acacia q.b.
Olio extravergine di oliva q.b.
Nergi

Preparazione
Per prima cosa preparate il pane all’ortica.
Lavate e asciugate, tamponandole tra due fogli di carta assorbente, le cimette di ortica.
Mi raccomando il luogo dove le raccogliete. Lontano da strade e zone inquinate. In primavera è possibile trovarle anche nei mercati contadini sparsi un po’ in tutta Italia.
Lessatele brevemente in acqua leggermente salata e conservate l’acqua di cottura.
Tritatele nel mixer e tenete da parte.
Sciogliete il lievito in un pochino di acqua di cottura, aggiungendo lo zucchero.
Formate la fontana nella farina e aggiungete il lievito sciolto, alcuni cucchiai di olio extravergine di oliva e iniziate a impastare. Aggiungete la purea di ortiche e lavorate l’impasto, aggiungendo mano a mano l’acqua di cottura delle ortiche, fino a ottenere un composto liscio e omogeneo.
Mettete l’impasto in una ciotola, leggermente unta di olio, e lasciate lievitare per due ore.
Prendete l’impasto e mettetelo in frigorifero e lasciate lievitare al freddo per circa 10-12 ore.
Prelevate l’impasto e portatelo a temperatura ambiente.
Lavoratelo leggermente e formate i filoncini di pane. Lasciate lievitare per almeno 1 ora e cuocete in forno caldo a 180° per circa 30 minuti. Il tempo di cottura dipende dalla dimensione che avete dato ai filoncini di pane. La superficie deve essere dorata.
Lasciate raffreddare.
Premetto che questo pane è favoloso così com’è, lo potete accompagnare con qualsiasi piatto.

Tagliate i filoncini di pane alle ortiche a fette, cercate di tagliarli in modo un pochino obliquo, per ottenere delle fette più lunghe.
Versate un filo d’olio extravergine di oliva e disponete sopra ai crostini alcuni dadini di Taleggio.
Tagliate i Nergi a fettine e disponetene alcune su ogni fetta di pane, cercando di spingerle in mezzo ai dadini di Taleggio.
Passate al forno per circa 10 minuti a 180°, i crostini si devono dorare leggermente.
Disponete sul piatto da portata e versate un filo di miele di acacia su ogni crostino.
Servite immediatamente.

blog-nergi_cucina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.