Crea sito

Creme brûlé alle fragole

La Creme brûlé alle fragole è un goloso dessert al cucchiaio, cremoso e dolce al punto giusto.
La Creme brûlé è parente stretta della crema catalana, ma al contrario di quest’ultima, viene cotta a bagnomaria e non sul fuoco diretto.
E questo è il momento perfetto per prepararla, adesso che le fragole sono nel pieno della loro dolcezza, poi più avanti useremo pesche, prugne, albicocche. Questo tipo di preparazione si presta benissimo a tutti i tipi di frutta. Lo trovo speciale in piena estate con i frutti di bosco, ma questa sarà un’altra ricetta che avremo il piacere di assaggiare insieme.

Creme brûlé alle fragole

Creme brûlé alle fragole

Ingredienti (per 4 persone)
150 g di fragole
200 g di panna fresca
4 tuorli
100 ml di latte intero
1 cucchiaio di maizena
120 g di zucchero

Preparazione
Lavate e asciugate le fragole e tagliatele a fettine. Aggiungete 20 g di zucchero e lasciate marinare in frigorifero per circa mezz’ora.
Nel frattempo montate la panna e tenetela da parte.
In un’altra ciotola montate i tuorli con lo zucchero restante, fino a ottenere un composto gonfio e lucido.
Aggiungete la maizena e mescolate con cura.
Togliete le fragole dal frigorifero e scolatele. Aggiungete il succo e il latte al composto di uova e mescolate.
Aggiungete la panna montata, mescolate delicatamente facendo attenzione a non smontare il composto.
Versate il composto nelle cocottine adatte alla cottura in forno, distribuite le fragole in modo uniforme.
Cuocete a bagnomaria per 35 minuti nel forno caldo a 170°.
Lasciate raffreddare.
Riponete in frigorifero fino al momento di servire.
La creme brûlé alle fragole è un dessert perfetto, ma può essere tranquillamente una golosa merenda di metà pomeriggio accompagnata da un bel bicchiere di tè freddo preparato in casa.

Seguimi sulla mia pagina FB, clicca QUI, aspetto i vostri commenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.