Crea sito

Chiffon Cake alla vaniglia

Tempo fa, dalla mia amica Debora, che ha un negozio di porcellane e articoli per la tavola fantastico, ho acquistato lo stampo per preparare la Chiffon Cake. Lo stampo però è rimasto inutilizzato per un po’ di tempo, rimandavo sempre la preparazione del dolce a tempi migliori.
E i tempi migliori sono finalmente arrivati, mi sono messa al lavoro e ho preparato la mia Chiffon Cake alla vaniglia. Ho seguito la ricetta di Marta Steward, convertendo gli ingredienti dalla misura anglosassone alla nostra e ho tolto il limone, che è presente nella ricetta originale.
Il risultato è un dolce alto, soffice e veramente gustoso, che nella sua semplicità lascia veramente un ottimo sapore.
E’ fantastico così com’è, ma farcito è molto più goloso. Noi abbiamo preferito gustarcelo al naturale, e sarà il nostro dolce per il prossimo pranzo di Pasqua.

Chiffon Cake alla vaniglia

Chiffon Cake alla vaniglia

Ingredienti
280 g di farina 00
300 g di zucchero
6 uova grandi
120 ml di olio di semi di girasole
160 ml di acqua
8 g di cremortartaro
2,5 g di bicarbonato di sodio
2,5 g di sale
5 ml di estratto di vaniglia
Zucchero a velo

Preparazione
Dividete in due ciotole i tuorli dagli albumi.
Miscelate la farina setacciata con lo zucchero, il sale e il bicarbonato di sodio.
Nella ciotola in cui avete riposto i tuorli, aggiungete l’olio, l’acqua e l’estratto di vaniglia. Mescolate con cura con l’aiuto di una frusta in modo da ottenere un composto omogeneo.
Versate il composto liquido nella farina e mescolate con cura, sempre con la frusta.
Montate a neve ferma gli albumi a cui avete aggiunto il cremortartaro. Appena accennano a fare i “becchi” fermatevi e aggiungeteli delicatamente al composto di farina. Gli albumi non devono essere montati a neve fermissima, altrimenti avrete difficoltà nell’incorporarli all’impasto.
Ricordatevi di mescolare delicatamente dal basso verso l’alto con una spatola.
Versate il composto nello stampo da Chiffon Cake, che è uno stampo con il foro al centro e il fondo removibile. Un’altra caratteristica fondamentale è quella di avere tre piccoli sostegni in modo da poter rigirare il dolce durante il raffreddamento e non farlo entrare in contatto con il piano di lavoro.
Chiffon Cake alla vaniglia
Lo stampo non deve essere unto e infarinato per nessuna ragione, altrimenti capovolgendo il dolce questo scivolerebbe fuori pregiudicando la sofficità e l’altezza.
Cuocete in forno caldo a 160° per un’ora. Fate comunque la prova dello stecchino, che deve uscire perfettamente pulito, in più punti del dolce prima di sfornarlo.
Appena il dolce è pronto, sfornatelo e capovolgetelo su un piano di lavoro o in un piatto e lasciatelo raffreddare completamente.
Facendo attenzione estraete il dolce dallo stampo e togliete il fondo. Viene via abbastanza agevolmente, io ho utilizzato lo stampo della Tescoma che è rivestito in materiale antiaderente, ma anche con il tradizionale stampo in alluminio la sformatura del dolce è abbastanza agevole.
Disponete il dolce sul piatto da portata e decoratelo con abbondante zucchero a velo.
Io ho aggiunto anche alcuni ovetti di cioccolato dai delicati colori pastello, perché la Chiffon Cake alla vaniglia sarà il nostro dolce di Pasqua.

Per rimanere sempre aggiornati seguitemi anche sulla mia pagina Facebook, Le ricette di Michi.

Per rimanere sempre aggiornati seguitemi anche sulla mia pagina Facebook, Le ricette di Michi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.