Crea sito

Afternoon Tea per Mtchallenge

Settimana impegnativa! Raccontarvi la sfida del mese, esattamente la #Mtc71 non è cosa di poco conto!
Come vi ho raccontato in settimana ho preferito dividere in più riprese la spiegazione delle ricette che compongono il perfetto Afternoon Tea per Mtchallenge, perché la bravissima Valeria Caracciolo ci ha chiesto di raccontarvi il nostro Tè delle cinque.
Le regole fissate sono poche ma ben precise, dallo spiegare come deve essere servito il tè a con che cosa deve essere accompagnato.
Bene, cerchiamo di fare un pochino di chiarezza.
L’Afternoon Tea è quello che in italiano viene chiamato il tè delle cinque. E’ una consuetudine tipicamente anglosassone, nata all’inizio del ‘900, dall’abitudine della Duchessa Anna di Bedford di consumare, per placare il suo languorino pomeridiano, il tè accompagnato da alcuni snack. Questa abitudine si è poi estesa alle amiche della duchessa e poi al resto della classe nobile del regno.
Non esistono regole ferree da rispettare, ma alcune abitudini assodate. Normalmente l’Afetrnoon Tea è accompagnato da pasticceria secca, ovvero biscottini tipo shortbread, focaccine morbide tipo scones, farcite con l’immancabile clotted cream e confettura di fragole, da cakes tradizionali o crostate tipiche, come la Bakewell tart, ed infine da una proposta salata che normalmente è un sandwhich, piccolo da mangiare con le mani.
Infine il tè, che è il vero protagonista dell’Afternoon Tea. Io ho utilizzato un tè nero indiano, l’Assam, molto profumato per accompagnare le mie proposte.
L’acqua per questo tipo di tè deve essere naturalmente minerale, con basso residuo fisso e servita ad una temperatura di 95° circa. Un infusione di 3 minuti è più che sufficiente per un tè dagli aromi delicati, mentre se preferite un gusto più deciso potete prolungare l’infusione a 5 minuti.
Vi invito a leggere il bellissimo articolo di Valeria in cui spiega alla perfezione come preparare un buon tè.
Come potete vedere dalla foto io non possiedo una teiera, sono solita utilizzare il bollitore della Alessi per scaldare l’acqua del mio tè. Mi sono trattenuta e questa volta non l’ho utilizzato, l’acqua sarebbe risultata troppo calda per la miscela da me scelta. Ho accompagnato il mio tè nero con una fettina di limone, perché non amo aggiungere il latte.
Due ricette ve le ho già raccontate in settimana, la Bakewell tart e i Shortbread, adesso aggiungo le ultime due, quella degli scones classici e quella dei sandwich al cetriolo e al salmone.

Afternoon Tea per Mtchallenge

Afternoon Tea per Mtchallenge

Scones classici

Gli scones sono delle focaccine dal sapore abbastanza neutro in quanto solitamente vengono serviti con clotted cream e confettura di fragole. In Scozia li ho trovati spesso serviti con burro e marmellata di arance, una vera delizia.
La ricetta che vi propongo è di Csaba Della Zorza, l’ho leggermente modificata nella proporzione degli ingredienti in quanto la consistenza non era assolutamente corretta. Se avete voglia di provare una ricetta sfiziosa e particolare vi rimando alla ricetta dei mie Scones al cioccolato bianco e frutti rossi che potete leggere qui.

Ingredienti
300 g di farina
85 g di burro
10 g di lievito per dolci
2 cucchiai di zucchero
75 ml di latte più quello per pellellare
75 ml di yogurt bianco (io ho usato uno yogurt bio alla vaniglia)
1 uovo

Preparazione
Versate la farina setacciata con il lievito in una ciotola e aggiungete il burro tagliato a cubetti. Aggiungete lo zucchero e impastate velocemente con la punta delle dita fino ad ottenere un composto sabbioso.
In un’altra ciotola versate il latte, lo yogurt e l’uovo e mescolate con una frusta. Versate gli ingredienti liquidi nel composto di farina e burro e mescolate con cura.
Trasferite l’impasto sul tagliere infarinato e lavoratelo ancora alcuni minuti.
Stendete l’impasto con il mattarello ad una altezza di 2,5 centimetri, quindi ricavate con un taglia biscotti tondo del diametro di 5 centimetri gli scones.
Adagiateli in una teglia da forno rivestita con la carta e pennellate la superficie con un pochino di latte.
Cuocete in forno caldo a 180° per 15 minuti.
Appena gli scones sono dorati e gonfi, sfornateli e trasferiteli su una griglia a raffreddare.

Cucumber sandwich e salmon sandwich

La ricetta salata che normalmente accompagna l’Afternoon Tea per Mtchallenge è quella dei sandwich al cetriolo e al salmone, rigorosamente in versione finger, cioè mangiabili con le mani e di piccole dimensioni. Un’altra importantissima caratteristica è che devono essere senza la crosta.

Ingredienti
1 cetriolo
4 cucchiai di burro morbido
1 limone bio
Un cucchiaio di erbe aromatiche
50 g di salmone affumicato
25 g di formaggio spalmabile o creme fraiche
Un cucchiaio di erba cipollina
8 fette di pane in cassetta

Preparazione
Togliete la crosta dal pane in cassetta e tagliatelo in rettangoli di circa 6×3 centimetri.
Dividete il pane in due parti, una andrà farcita con il cetriolo e l’altra metà con il salmone.
Togliete la buccia al cetriolo e tagliatelo a fettine sottili, poi tagliatele in due parti, a mezzaluna.
Prendete la prima metà del pane e spalmate il burro sulla superficie. Adagiate le fettine di cetriolo e aggiungete un pochino di erbe aromatiche. Grattugiate la scorza del limone e aggiungetene un pochino sopra ai cetrioli. Coprite con il resto dei rettangolini di pane e aggiungete un ciuffetto di burro su cui andrete ad appoggiare una mezza fettina di cetriolo. Finite il sandwich con un pochino di buccia di limone grattugiata e riponete i sandwich sul vassoio da portata.
Prendete la restante metà del pane. Mescolate il formaggio fresco con l’erba cipollina, tenendone un pochino da parte per la decorazione, e spalmate il formaggio sulle basi. Aggiungete il salmone e coprite con il restante pane. Decorate con un ciuffetto di formaggio fresco un pezzetto di salmone e un pochino di erba cipollina. Disponete anche questi sandwich sul vassoio da portata.

afternoon tea

A questo punto il nostro buffet per l’Afternoon Tea per Mtchallenge è pronto, non ci resta che preparare il tè e sederci comodamente in poltrona.

Ecco la locandina della sfida del mese #Mtc71

Per rimanere sempre aggiornati seguitemi anche sulla mia pagina Facebook, Le ricette di Michi

2 Risposte a “Afternoon Tea per Mtchallenge”

  1. Hai preparato un afternoon tea in piena regola. Sarebbe stato interessante vedere anche qualche tua idea, uno spunto di personalizzazione, a prescindere dalla tradizione.
    Grazie per la tua partecipazione.

    1. Grazie Valeria per la tua visita, mi ha fatto molto piacere. Per me è stato un lavoro molto complesso preparare un Afternoon tea in piena regola, le preparazioni sono state tante. E’ vero mi sono attenuta alla tradizione, ma non ne sono dispiaciuta. Per il mio primo tè delle cinque ho voluto appositamente rimanere ancorata alla tradizione.
      Un saluto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.