FRITTATA DI PISELLI E PECORINO

La frittata di piselli e pecorino è una vera bontà e in questo periodo in cui ci sono i piselli freschi, non si può non prepararla. Il piatto è molto versatile perché potete servirlo come piatto unico, come secondo o anche come antipasto, magari tagliando la frittata in piccoli cubetti. In qualunque modo decidiate di servirla, è obbligatorio accompagnarla con del buon pane croccante e sono sicura che non resteranno nemmeno le briciole! Come spesso faccio, anche in questo caso ho preferito la cottura al forno perché più pratica, comoda e soprattutto perché permette di usare meno olio, con un risultato un tantino più light, ma ovviamente potete pure cuocerla in padella. Buonissima sia calda che tiepida, preparatela e non ne potrete più fare a meno! E se non avete a disposizione i piselli freschi, usate pure quelli surgelati. Buon appetito!

  • DifficoltàMolto facile
  • CostoMolto economico
  • Tempo di preparazione5 Minuti
  • Tempo di cottura30 Minuti
  • Porzioni4 persone
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 500 gPiselli freschi (già sgranati)
  • 6Uova
  • 50 gPecorino romano (grattugiato)
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • 1Cipollotto fresco
  • q.b.Sale
  • q.b.Pepe

Preparazione della frittata di piselli e pecorino

  1. Sgranate i piselli e raccoglieteli in una ciotola. Sciacquateli e fateli sgocciolare.

  2. In una padella versate un filo di olio extravergine di oliva e il cipollotto affettato finemente. Fate rosolare per qualche minuto. Aggiungete i piselli, il sale e un pizzico di pepe. Fate cuocere per circa 10 minuti.

  3. Intanto, in una ciotola capiente, sbattete le uova con il pecorino grattugiato. Salate e aggiungete pure i piselli.

  4. Foderate uno stampo con della carta da forno. Versatevi il composto a base di uova e piselli e fate cuocere in forno già caldo a 200° per circa 15 o comunque fino a completa doratura. Sistemate la frittata di piselli e pecorino in un piatto e servitela ben calda. Semplice ma buonissima!

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.