Crea sito

MARMELLATA DI MANDARINI CINESI

La marmellata di mandarini cinesi è di una bontà che non avrei mai immaginato! Buona, fresca, profumata, davvero qualcosa da provare assolutamente e meglio ancora se la facciamo con le nostre mani. Il procedimento è molto semplice come per le altre marmellate e confetture, solo la pulizia dei mandarini richiede un po’ di pazienza, perché per chi non li conoscesse, pur essendo piccolini tipo una noce, hanno all’interno molti semi e ovviamente questi devono essere eliminati per ottenere una marmellata liscia e vellutata. La marmellata si fa essenzialmente con la buccia di questi mandarini dato che essi sono fatti per la maggior parte di buccia, tanto che generalmente lì si mangia interi, eliminando solo i fastidiosi semi; quindi usarli per fare la marmellata significa soprattutto destinarli al loro miglior utilizzo perche tutta quella buccia è meglio cuocerla e renderla cremosa, anziché mangiarla cruda. Da provare!

Marmellata di mandarini cinesi

Marmellata di mandarini cinesi.

Ingredienti:

  • 1 kg di mandarini cinesi;
  • 300 gr di zucchero;
  • un limone.

Procedimento.

  1. La prima cosa da fare per preparare la marmellata di mandarini cinesi è lavare accuratamente sotto l’acqua corrente i frutti e sistemarli in una ciotola capiente piena di acqua per tutta la notte. In questo modo, la buccia risulterà più idratata e quindi più morbida e pronta per la cottura.
  2. Il giorno seguente procedete alla sterilizzazione dei vasetti. Quest’operazione è fondamentale per la corretta e sicura conservazioni della marmellata. Un metodo abbastanza veloce è quello di lavare accuratamente i vasetti e coperchi, portare il forno ad una temperatura di circa 100° e mettere i vasetti nel forno per circa 15 minuti.
  3. Tagliate i mandarini a metà, privateli dei semi e riducete la buccia in pezzi ancora più piccoli. Versate il tutto in una pentola capiente insieme al succo e alla scorza grattugiata del limone e fate cuocere a fuoco basso per circa 1 ora,  mescolando di tanto in tanto. A questo punto, unite lo zucchero e proseguite la cottura per altri 30 minuti circa. Con un frullatore ad immersione, frullate una parte dei mandarini oppure tutti, se desiderate una consistenza più cremosa.
  4. Versate la marmellata nei vasetti, chiudete con il coperchio e capovolgeteli fino a quando la marmellata non sarà completamente fredda (questo serve a creare il sottovuoto). Una volta aperto un vasetto, dovrete consumarlo entro qualche settimana e conservarlo in frigo.

Marmellata di mandarini cinesi

Se vi è piaciuta questa ricetta, condividetela e seguitemi anche sulla mia pagina Facebook Le ricette di Matilde per restare sempre aggiornati e non perdere nessuna novità. Ciao alla prossima!