Crea sito

ROCCOCO’ NAPOLETANI

roccocò napoletani

Il roccocò è un dolce napoletano tipico del periodo natalizio che proprio non può mancare sulle nostre tavole durante queste feste. Ha la forma di una ciambella leggermente schiacciata ed è croccante all’esterno e morbido all’interno. Questo buonissimo biscotto è fatto essenzialmente con farina zucchero e mandorle, più altre spezie che lo insaporiscono e lo rendono insostituibile. I roccocò sono ottimi da inzuppare nel vino, nel Marsala o nello spumante, ma sono buonissimi da mangiare anche così senza null’altro. Questa è la ricetta tradizionale, ma se volete potete provare anche questa mia versione di roccocò con mix di frutta secca, dove oltre alle mandorle troverete anche noci, pistacchi e nocciole: golosissimi!

Ingredienti:

  • 1 kg di farina;
  • 800 gr di zucchero extra fine;
  • 800 gr di mandorle;
  • 300 gr di acqua calda;
  • 20 gr di pisto;
  • 5 gr di ammoniaca per dolci;
  • 1 cucchiaino di miele;
  • 1 arancia;
  • 2 uova per spennellare.

Procedimento.

  1. In una ciotola capiente, inserite la farina, lo zucchero, il pisto, l’ammoniaca, il miele, l’acqua e grattugiatevi la buccia dell’arancia. Impastate energicamente fino ad ottenere una pasta morbida che non si attacchi alle dita. Alla fine unite le mandorle precedentemente tostate in una padella. Incorporate bene queste ultime nel composto ottenuto e formate delle piccole ciambelle leggermente schiacciate.
  2. Posizionate i roccocò direttamente sulla teglia del forno su un foglio di carta da forno, spennellateli con l’uovo sbattuto e cuoceteli a 180 gradi per circa 20 minuti. Fate molta attenzione a questa fase perché se i roccocò cuociono molto, diventeranno durissimi! Trascorso il tempo indicato o comunque quando vedrete che i roccocò sono diventati scuri, sfornateli e lasciateli intiepidire. I roccocò napoletani possono essere conservati qualche giorno chiusi in una bustina per alimenti o un contenitore con coperchio. Buonissimi!roccocò napoletani

 

Se vi è piaciuta questa ricetta, condividetela e seguitemi anche sulla mia pagina Facebook Le ricette di Matilde per restare sempre aggiornati e non perdere nessuna novità. Ciao alla prossima!