Crea sito

Pitta rustica calabrese

La pitta rustica si può considerare un piatto jolly della cucina calabrese. Si serve, infatti, come antipasto in un pranzo di festa, come secondo in famiglia, come primo nel buffet e come snack per la merenda dei ragazzi.

Pitta rustica calabrese.jpg2

Ingredienti per 6 persone:

600 g di pasta da pane
1 kg di pomodori maturi e sodi
200 g di tonno sott’olio
100 g di strutto
100 g di olive nere
50 g di capperi sotto sale

50 g di acciughe sotto sale
uno spicchio d’aglio
2 tuorli
5 cucchiai di olio extiavergine d’oliva
sale e pepe

Preparazione:

Soffriggete l’aglio in una larga padella con 4 cucchiai d’olio. Aggiungete i pomodori pelati spezzettati e cuocete a fuoco medio per 10-15
minuti, fino a ottenere un sugo leggermente denso. Salate, pepate, lasciate raffreddare e unite i capperi e le acciughe dissalati, le olive snocciolate e tagliate a metà e il tonno sgocdolato e diviso a scagliette.

Lavorate la pasta da pane con lo strutto, i tuorli sbattuti (meno un cucchiaio che servirà per spennellare la pasta con una macinata di pepe. Usatene 2 terzi per foderare una teglia bordi alti di 26 cm unta d’olio; distribuite il mix di pomodoro sul fondo e livellate;

coprite con la pasta rimasta stesa in un disco sottile, sigillate i bordi piegateli verso l’interno formando un cordoncino. Spennellate la torta con il tuorlo tenuto da parte e fate lievitare per mezz’ora. Infomatela a 180° per 30 minuti o finché sarà ben dotata. Servitela calda o tiepida.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.