Crea sito

Frittata ai peperoni arrostiti

Volete sapere dei piccoli trucchi per una frittata perfetta? non sono altro che piccoli ma preziosi accorgimenti. Per ottenere una frittata morbida, mescolate le uova per pochi secondi, giusto il tempo necessario ad amalgamare i tuorli con gli albumi: se le sbattete troppo, prende una consistenza gommosa.

Per renderla soffice,invece montate a neve gli albumi. Se la preferite pastosa, unite un po’ di pane ammorbito nel latte e sminuzzato.

Se preferite una frittata più leggera, cuocetela al forno in una teglia leggermente unta d’olio o, per eliminarlo del tutto, foderata con carta da forno bagnata e strizzata:
sarà anche più facile da stormare.

Ingredienti per 4 persone:

8 uova 1 peperone rosso,
1 verde e 1 giallo 2 scalogni
2 spicchi di aglio (facoltativi)
3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva,
peperoncino in polvere sale

Preparazione:
Sistemate i peperoni su una placca e arrostiteli in forno già caldo a 200° per circa 30 minuti, girandoli spesso. Avvolgeteli singolarmente in fogli d’alluminio (o chiudeteli in sacchetti di carta) e lasciateli raffreddare. Quindi privateli del picciolo con i semi, della pelle e dei filamenti bianchi interni e riduceteli a listarelle larghe circa 2 cm.

Sbucciate gli scalogni e gli spicchi d’aglio, se li usate; tritateli fini e soffriggeteli in una larga padella antiaderente con l’olio a fiamma molto bassa, mescolando. Unite le listarelle di peperone e fatele saltare per qualche minuto a fiamma viva; salate e insaporite con i pizzico di peperoncino.

Sbattete le uova in una ciotola con i presa di sale, versatele sui peperoni, mescolatele con cura e cuocete il composto, appiattendolo delicatamente con una paletta, finché si sarà rassodato. Girate la frittata ottenuta e cuocetela ancora per qualche minuto per dorarla anche dall’altro lato.Clicca su mi piace se ti è piaciuta la ricetta o condividi, grazie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.