Crea sito

Victoria Sponge Cake con glassa alla vaniglia e crema di castagne

Victoria Sponge Cake con glassa alla vaniglia

Victoria Sponge Cake con glassa alla vaniglia e crema di castagne  La Sponge Cake era la torta preferita dalla regina Vittoria d’Inghilterra per l’ora del tè (da cui ha preso il nome) generalmete veniva preparata con due dischi di sponge cake, farciti con crema al formaggio spalmabile e marmellate varie e frutta fresca (infatti in questa versione “nude” del cake, non ricoperto totalmente dal frosting, viene chiamata anche Victoria Sandwich). Era da tanto che volevo provare questa sorta di pan di spagna inglese, perchè è meno delicato del nostro pan di spagna e più adatto a sostenere il peso di creme e farciture (la presenza di grassi come il burro, la rende infatti più compatta) la Victoria Sponge Cake quindi è adattissima per layer cake, wedding cake, rainbow cake, birthday cake ecc., infatti viene utilizzata moltissimo (insieme al madeira cake) per il cake design, ed è talmente umida e spugnosa che non è necessario preparare la bagna (dipende però sempre dai gusti, ma in qesto caso la bagna è facoltativa). Nel cake design spesso si utilizza la sponge cake per “stuccarla” ed ottenere una superficie liscia con una buttercream alla meringa, per poi rivestirla tutta con la pasta di zucchero.

  • DifficoltàBassa
  • Tempo di preparazione30 Minuti
  • Tempo di cottura20 Minuti
  • Porzioni8/10 persone
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaInternazionale

Ingredienti per la Victoria Sponge Cake con glassa alla vaniglia

Per la Victoria Sponge Cake

  • 4Uova (il peso degli ingredienti deve essere uguale al peso delle uova , le mie pesano 225 g)
  • 225 gFarina (stesso peso uova)
  • 225 gZucchero (stesso peso uova)
  • 225 gBurro (syesso peso uova)
  • 8 gLievito chimico in polvere
  • 30 mlLatte intero
  • 2 cucchiaiEstratto di vaniglia
  • 1Scorza di limone (grattato)
  • 1 pizzicoSale
  • Fogli di oro alimentare (facoltativo)
  • Spray d’oro alimentare (facoltativo)
  • 250 gCrema di castagne

Per la Glassa alla vaniglia

  • 240 gZucchero a velo
  • 200 gphiladelphia (a temperatura ambiente)
  • 60 gLatte (o acqua e/o succo di arancia/limone e/o liquore)
  • 15 gEstratto di vaniglia
  • 1 pizzicoSale (meglio se fleur de sel)

Strumenti

  • Ciotola
  • Setaccio
  • Planetaria
  • Stampo

Preparazione della Victoria Sponge Cake con glassa alla vaniglia

– Per la Victoria Sponge Cake con glassa alla vaniglia

  1. IMPORTANTE: gli ingredienti devono essere tutti a temperatura ambiente e NON freddi. Preriscaldare il forno a 180 ° C e posizionare la griglia sul fondo del forno, non al centro. Imburrare ed infarinare due stampi da 18/20 cm.

  2. Setacciate in una ciotola la farina con il lievito ed aggiungete la scorza di un limone grattato. Nella ciotola della planetaria (o con una frusta a mano) montate per circa 3-5 minuti prima il burro (morbido, a temperatura ambiente) e poi aggiungete lo zucchero, e continuate a montare  per almeno altri 5 minuti, fino a quando non risulta bianco e cremoso.

  3. Aggiungete al composto di burro e zucchero, le uova intere uno alla volta (e se vedete che impazzisce raggrumandosi, alternate con qualche cuccchiaio di farina e lievito ) la vaniglia ed il latte (circa 30 ml se lo vedete troppo denso). In ogni caso, la consistenza dell’impasto deve essere cremosa e non liquida.

  4. Dividete l’impasto in parti uguali nei due stampi precedentemente imburrati, meglio ancora se pesate tutto il composto e poi lo dividete, pareggiando la superficie con l’apposita spatola.

  5. Versate l’impasto nei due stampi tondi ed infornate nel forno pre-riscaldato a 180°, per circa 20/25 minuti (fate la prova stecchino).

  6. Sfornare e fare raffreddare (possibilmente su una griglia) le due sponge cake per 5 minuti circa, prima di sformarle dagli stampi. Una volta che le sponge sono fredde, prima di farcirle, fatele riposare in frigo (coperte da allumino) almeno per un’oretta (se avete tempo, anche tutta la notte).

– Per la Glassa alla Vaniglia

  1. Prendete una ciotola e montate con un frustino (a mano o elettrico) lo zucchero a velo, con il Philadelphia a temperatura ambiente, poi aggiungete l’estratto di vaniglia e 60 g di liquido circa, versate il liquido poco a poco e non tutto d’un colpo per regolare bene la consistenza che desiderate ottenere.

  2. Io, come liquidi, ho scelto il latte e la vaniglia, ma potete utilizzare anche 75 g di acqua, o 60 g di succo di limone (o arancia o liquore) e 15 di acqua (e viceversa) ….insomma dipende dai vostri gusti.

– Assemblaggio della Victoria Sponge cake con glassa alla vaniglia

  1. Prelevare le sponge cake dal frigorifero, attendere circa 15 minuti e se le superfici non sono ben livellate, pareggiate con un coltello affilato.

  2. Posizionare la prima sponge su di un piatto da portata, rivolta verso il basso, spalmate su tutta la superficie, la crema di castagne.

  3. Prendere il secondo disco di sponge, e posizionate anche questo con la superficie rivolta verso il basso sulla crema di castagne e premete leggermente per assestare tutto il dolce.

  4. Prendete la glassa alla vaniglia e, partendo dal centro, ricoprite tutto il dolce con questo frosting, livellando la superficie con l’apposita spatola da pasticceria, non vi preoccupate se i lati non sono perfettamente ricoperti di glassa.

  5. Conservate la Victoria sponge cake con glassa alla vaniglia e crema di castagne in frigorifero e – prima di servire – lasciatela 30 minuti a temperatura ambiente.

  6. Ho preparato questa Sponge Cake d’oro per Capodanno (purtroppo le foto non rendono giustizia allo spray dorato che ho utilizzato) in ogni caso, potete utilizzare la ricetta di questa sponge cake, SEMPRE come base per i vostri dolci, decorata e farcita secondo i vostri gusti.

  7. Come ho scritto sopra infatti, la sponge cake è la base per le più svariate layer cake, ad esempio per San Valentino la potete vestire, anzichè d’oro, di rosso fuoco ed a Carnevale ricoprire di allegri confettini colorati.

Note e Consigli

Se la Victoria sponge cake vi piace più alta, potete utilizzare – con queste dosi della ricetta – anche uno stampo da 15 cm, alto 10 cm, magari se vedete che l’impasto è troppo ed arriva fino all’orlo dello stampo, potete ricavarne qualche tortina piccola nello stampo dei muffins.

Per la Sponge cake al cacao: con le dosi sopra indicate, potete sostituire 50 g di cacao amaro con 50 g di farina.

La Sponge cake si conserva per 2-3 giorni in frigorifero ben chiusa in un sacchetto per alimenti.

Se amate i dolci d’oltreoceano vi consiglio di provare anche la mia “Chiffon cake al cacao con crema di Nigella” peraltro, potete utilizzare anche il frosting al cioccolato di Nigella (buonissimo !) per farcire le vostre Sponge Cake.

Consigli per gli Acquisti !!!

Per pesare gli ingredienti, utilizzo questa pratica Bilancia da cucina digitale, con un’ampia ciotola removibile, funzione tara e timer incorporato, la trovi su Amazon ad un ottimo prezzo. #adv

Per montare alla perfezione gli impasti, utilizzo la mia planetaria Kenwood KCC9060S Cooking Chef Gourmet, 1500 W, con ciotola da 6.7 Litri, fedele alleata in cucina per : impastare, montare, cuocere, tritare, sminuzzare, cuocere a vapore e anche friggere. Trovi questa planetaria su Amazon ad un prezzo speciale, clicca QUI !

Se invece, cerchi un modello di planetaria più economico e non ti intereressa che frigga anche (come il modello Gourmet di cui sopra), puoi tranquillamente scegliere di acquistare il modello base Cooking Chef con potenza 1500 W e ciotola grande da 6.7 litri, che ha le stesse funzione del Gourmet : impasta, frulla, grattugia, trita e cuoce (eccetto la frittura) ad un prezzo nettamente inferiore, per acquistare clicca QUI. #adv

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lericettedimarci13

Sono napoletana e la passione per la cucina oltre che dalla tradizione culinaria della mia città, mi è stata trasmessa dalle nonne e dalle zie della mia famiglia delle quali conservo gelosamente le ricette tramandate di generazione in generazione e fedelmente trascritte, passo dopo passo, in quaderni e ricettari vari. Inoltre nel tempo, questi quaderni sono stati da me aggiornati seguendo i più famosi Siti di cucina, i forum sul tema e le trasmissioni tv più di successo in questi ultimi anni, possiedo quindi una quantità infinita di ricette tutte da me sperimentate . Finalmente questo blog mi dà la gioia di condividere questo piccolo tesoro di ricette antiche e nuove che negli anni mi ha dato tante soddisfazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.