Treccia svedese alle mele con glassa al limone, passo dopo passo

Treccia svedese alle mele con glassa al limone

Treccia svedese

Questa treccia svedese alle mele è deliziosa, morbida e profumatissima, ideale per la colazione e come merenda per i bimbi.

Mi sono imbatutta per caso nel contest RE-CAKE 2.0, subito conquistata dalla ricetta alle mele, che adoro e definitivamente convinta quando ho letto che c’era lo zampino di Laurel Evans.

Adoro questo contest che diverte nella sfida e, allo stesso tempo, dà modo di confrontarsi in relazione alla ricetta, così da perfezionarla sempre di più.

Ricetta tradotta e riadattata
Ripieno dal libro “Buon appetito America” di Laurel Evans

INGREDIENTI per la treccia svedese alle mele

Per l’impasto (2 trecce):

245 g di panna acida  (io ho utilizzato 122 panna fresca + 123 yogurt greco+ limone e acqua)

1 bustina di lievito di birra secco (io ho utilizzato 20 g lievito di birra fresco)

60 ml di acqua tiepida

30 g di burro

35 g di zucchero (io 60 g)

1 cucchiaino di sale

1 uovo

400 g di farina 00

Per la farcia alle mele

800 g di mele sbucciate, private del torsolo e tagliate a spicchi (io golden e pink lady)

60 g di zucchero

1/2 cucchiaio di succo di limone

1/4 di cucchiaino di sale

1/2 cucchiaino di cannella in polvere

1/4 di cucchiaino di noce moscata in polvere

1/4 di cucchiaino di chiodi di garofano in polvere

20 gr di burro

15 gr di maizena

Per la finitura:

mandorle tostate

glassa semplice zucchero a velo e acqua o succo di limone

PROCEDIMENTO

Preparate la farcia alle mele.

In una terrina mescolate gli spicchi di mela con lo zucchero, il succo di limone, il sale e le spezie. Lasciate riposare a temperatura ambiente per 30 minuti.

Quindi scolatele raccogliendo il succo in una casseruola. Unite il burro e cuocete a fuoco medio, facendo bollire per circa 5 minuti ruotando la casseruola ma senza mescolare, fino a creare uno sciroppo.

In un’altra terrina mescolate le mele con la maizena, quindi unite lo sciroppo.

Preparate l’impasto.

Ho preparato la panna acida mischiando 122 g di panna fresca + 123 g di yogurt greco intero + 20 g succo limone e 15 di acqua (o latte) mischiare bene e porre in frigo almeno 30 minuti

Riscaldate la panna acida al microonde (o in un pentolino) fino a renderla tiepida. Aggiungete il burro alla panna acida, in modo che si ammorbidisca. Sciogliete il lievito nell’acqua. Aggiungete la panna acida con il burro, lo zucchero, le uova e 1/3 della farina. Mescolate fino a ottenere un impasto senza grumi. Continuate a impastare incorporando il resto della farina.

Trasferite l’impasto su un piano di lavoro ben infarinato e impastate fino a ottenere un panetto liscio (ci vorranno circa 10 minuti) (io ho impastato tutto con la planetaria per 10 minuti), fino a che l’impasto si stacca dalle pareti, come in foto

Mettete il panetto in una ciotola unta, coprite e fate lievitare in luogo tiepido fino al raddoppio, per circa un’ora (io un’ora e trenta)

Riscaldate il forno a 180 gradi. Riprendete l’impasto e sgonfiatelo. Dividetelo in 2 parti uguali. Stendete ciascuna parte fino a ottenere un rettangolo. Suddividete la farcia alle mele sui 2 rettangoli di pasta, disponendola al centro e lasciando i bordi liberi. Incidete i bordi, quindi prendete le strisce di pasta e richiudetele verso il centro sovrapponendole e racchiudendo il ripieno, cercando di creare una treccia.

Trasferite la treccia su una placca imburrata. Cuocete per 15-20 minuti o finché non è dorata.

Completate con la glassa e le mandorle tostate (io ho aggiunto anche granella di pistacchi)

Note: per ottenere la glassa mescolate un po’ di acqua (inserite un goccio alla volta) con 4 cucchiai di zucchero a velo e un goccio di limone. Dovete ottenere un composto abbastanza denso.

….e questa la fetta goduriosa della treccia svedese alle mele  …

Se ami i dolci alle mele visita la Sezione del mio Blog, tutta dedicata ai “Dolci con le MELE“.

La locandina del Re – Cake 2.0

Precedente Focaccia genovese al rosmarino...ricetta facile (senza pieghe) Successivo Pavlova invernale, con crema di castagne e gocce di cioccolato

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.