Crea sito

Pizza rustica gravida !!! Ricetta di famiglia

Pizza rustica gravida

Pizza rustica gravida
Questa pizza rustica di origini partenopee è buonissima e vi darà risultati eccellenti ! è imbottita con un bel ripieno di mortadella, scamorza, uova e parmigiano, da qui prende l’aggettivo di “gravida”.





Pizza rustica gravida
  • DifficoltàBassa
  • CostoEconomico
  • Tempo di preparazione20 Minuti
  • Tempo di riposo2 Ore 30 Minuti
  • Tempo di cottura45 Minuti
  • Metodo di cotturaForno
  • CucinaItaliana

Ingredienti per l’impasto

  • 300 gFarina
  • 60 gMargarina vegetale
  • 1 confezioneLievito di birra fresco
  • 180 mlLatte intero (tiepido)
  • q.b.Sale fino

Ingredienti per il ripieno

  • 250 gScamorza (o fiordilatte)
  • 3Uova (intere)
  • 150 gMortadella (a fettine)
  • 90 gParmigiano Reggiano DOP (grattato)
  • q.b.Sale fino
  • q.b.Pepe
  • q.b.Prezzemolo

Strumenti

  • Ciotola
  • Pentola
  • Forchetta
  • Teglia

Preparazione

  1. Pizza rustica gravida

    Sbriciolate a secco la farina con il lievito, la gradina e il sale, fin quando la farina non avrà assorbito sia il lievito che la farina e sarà ritornata leggera senza grumi

  2. Questo piccolo trucco iniziale faciliterà la lavorazione della pasta, che una volta intrisa con il latte caldo, ma non bollente, risulterà morbida e vellutata, lavorate di polso (o con la frusta k) per circa 20 min.

  3. Prendete una teglia del diametro di 25 cm, alta 6-7 cm e dopo averla imburrata ed infarinata, tappezzatela con un disco ricavato da poco più della metà della pasta, dello spessore di circa 1 cm .

  4. Pizza rustica gravida

    Sbattete le uova come per frittata ed a queste aggiungete il parmigiano grattato, la scamorza a dadini, la mortadella tagliata a liste, pepe e sale.

     

  5. Pizza rustica gravida

    Mettete l’imbottitura nella teglia foderata preparata in precedenza e coprite la pizza con un altro disco più piccolo, che ricopra completamente l’imbottitura  e con una forchetta chiudetene bene i bordi (mi raccomando questo passaggio !).

  6. Mettete a lievitare in luogo riparato ed infornate la pizza dopo circa due ore e mezzo, in forno già caldo a 170° per circa 45 min.

  7. Vedrete che la pizza nel forno si gonfierà ancora, ed una volta cotta si potrà mangiare sia calda, che fredda.

  8. Pizza rustica gravida

    Questa pizza rustica si può preparare benissimo anche un giorno prima e può costituire un piatto unico accompagnato da un semplice contorno …. questa ricetta è veramente un passe-partout !!

    Con friarielli all’olio e limone costituirà un’ottima cena.

Consigli per gli Acquisti !!!

Per impastare l’impasto di questa pizza rustica, ho utilizzato la mia planetaria Kenwood KCC9060S Cooking Chef Gourmet, 1500 W, con ciotola da 6.7 Litri, fedele alleata in cucina per : impastare, montare, cuocere, tritare, sminuzzare, cuocere a vapore e anche friggere.

Trovi questa planetaria su Amazon ad un prezzo speciale, clicca QUI !

Se invece, cerchi un modello di planetaria più economico e non ti intereressa che frigga anche (come il modello Gourmet di cui sopra), puoi tranquillamente scegliere di acquistare il modello base Cooking Chef con potenza 1500 W e ciotola grande da 6.7 litri, che ha le stesse funzione del Gourmet : impasta, frulla, grattugia, trita e cuoce (eccetto la frittura) ad un prezzo nettamente inferiore, per acquistare clicca QUI.

/ 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lericettedimarci13

Sono napoletana e la passione per la cucina oltre che dalla tradizione culinaria della mia città, mi è stata trasmessa dalle nonne e dalle zie della mia famiglia delle quali conservo gelosamente le ricette tramandate di generazione in generazione e fedelmente trascritte, passo dopo passo, in quaderni e ricettari vari. Inoltre nel tempo, questi quaderni sono stati da me aggiornati seguendo i più famosi Siti di cucina, i forum sul tema e le trasmissioni tv più di successo in questi ultimi anni, possiedo quindi una quantità infinita di ricette tutte da me sperimentate . Finalmente questo blog mi dà la gioia di condividere questo piccolo tesoro di ricette antiche e nuove che negli anni mi ha dato tante soddisfazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.