Funfetti shortbread alla vaniglia

Che allegria trasmettono questi funfetti shortbread alla vaniglia !! Adoro questi golosissimi biscotti al burro tipici della tradizione scozzese, talmente friabili che si sciolgono in bocca (infatti shortbread, letteralmente, sta per : “pane friabile”) si accompagnano benissimo al tè e, vedrete ! uno tira l’altro !!

  • Difficoltà:
    Bassa
  • Cottura:
    10-15 minuti
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Farina 640 g
  • Burro FREDDO (di qualità) 450 g
  • Zucchero 284 g
  • Sale fino 2 g
  • Estratto di vaniglia 50 ml

Preparazione

  1. Prendete una ciotola e ponetevi la farina (possibilmente, passata al setaccio due volte) ed il burro FREDDO a pezzettini e lavorate rapidamente entrambi (con la punta delle dita o con la frusta a foglia) fino ad ottenere un composto sbricioloso .

  2. Aggiungete al composto ottenuto, lo zucchero e l’estratto di vaniglia, finchè l’impasto diventati liscio ed omogeneo.

    Mi raccomando NON lavorate l’impasto per più di 5 minuti max in tutto, perchè altrimenti i biscotti induriscono.

    Avvolgete l’impasto in una pellicola trasparente e fatelo riposare per almeno 2 ore, in frigorifero.

  3. Togliete l’impasto dal frigo e metterlo sulla spianatoia poco infarinata (io per infarinare utilizzo l’amido di mais, al posto della farina, perchè non altera la composizione della ricetta).

    Stendete l’impasto ad almeno 5 mm di spessore (gli shortbread devono essere altini, altrimenti secccano durante la cottura) ritagliate i biscotti con un tagliapasta della forma che più desiderate e decorateli secondo il vostro gusto, io li ho passati, ad uno ad uno, in questi confettini colorati e poi ho pigiato molto leggermente sulla superficie per farli aderire bene.

  4. Adagiate i biscotti in un vassoio distanziati tra di loro (altrimenti in cottura si allargano un po’ e si uniscono) su fogli carta forno, che poi infornerete direttamente e fate riposare i biscotti in frigo per almeno mezz’ora, nel frattempo preriscaldate il forno a 160 °, il passaggio in frigo dopo aver formato gli shortbread è importante, perchè altrimenti durante la cottura, si allargano e non mantengono la forma originaria.

    Infornate i biscotti per 10 – 15 minuti massimo, non di più perchè altrimenti induriscono, devono restare bianchi, non devono colorirsi, se vi sembrano al tatto ancora crudi e sbriciolosi, non preocupatevi, perchè una volta raffreddati si assestano .
    Trascorso il tempo di cottura indicato, sfornate gli shortbread e fateli raffreddare per 10 minuti sulla teglia, prima di toccarli, altrimenti rischiate di romperli perchè quando sono caldi sono molto friabili.

    Si conservano bene per più giorni, meglio se chiusi in una scatola di latte.

  5. Shortbread

CONSIGLI

Gli shortbread sono molto facili da realizzare, però mi raccomando di avere l’accortezza di seguire tutti i miei trucchetti evidenziati in grassetto e non andrete incontro a flop !

Molto carini da realizzare insieme ai bambini e da regalare in occasioni speciali e festività.

DOLCI, Speciale CARNEVALE, Speciale NATALE/CAPODANNO

Informazioni su lericettedimarci13

Sono napoletana e la passione per la cucina oltre che dalla tradizione culinaria della mia città, mi è stata trasmessa dalle nonne e dalle zie della mia famiglia delle quali conservo gelosamente le ricette tramandate di generazione in generazione e fedelmente trascritte, passo dopo passo, in quaderni e ricettari vari. Inoltre nel tempo, questi quaderni sono stati da me aggiornati seguendo i più famosi Siti di cucina, i forum sul tema e le trasmissioni tv più di successo in questi ultimi anni, possiedo quindi una quantità infinita di ricette tutte da me sperimentate . Finalmente questo blog mi dà la gioia di condividere questo piccolo tesoro di ricette antiche e nuove che negli anni mi ha dato tante soddisfazioni.

Precedente Torta alle clementine con farina di polenta. Successivo Petti di pollo gratinati, funghi, fontina e curry

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.