Crea sito

Crostata di tagliolini con fontina e piselli. Ricetta di famiglia

Crostata di tagliolini

Crostata di tagliolini con fontina e piselli

Questa crostata di tagliolini è una delle mie ricette più preziose, la ricetta è di mia madre che l’ha sempre preparata in occasione di ricorrenze ed eventi speciali di famiglia, evoca profumi e ricordi di bambina lontani, in particolare è nostra consuetudine presentarla a tavola per i pranzi di Natale e Pasqua, fa sempre la sua figura, e poi oltre che buona, è comodissima da preparare anche in anticipo il giorno prima di essere servita.

Non è la solita crostata di tagliolini impiastricciata con besciamella, panna ecc, ma è leggera e al tempo stesso gustosissima, da noi è il classico cavallo di battaglia da preparare quando si ricevono ospiti, riscuote sempre un gran successo e richieste di bis.

Fidatevi ! con questa mia crostata di tagliolini farete un figurone !!

Crostata di tagliolini
  • Preparazione: Minuti
  • Cottura: 1 Ora
  • Difficoltà: Bassa
  • Porzioni: 4-6 persone

Ingredienti

Per la pasta

  • Tagliolini all'uovo secchi (possibilmente di grano duro, non utilizzate pasta all'uovo fresca) 500 g
  • Burro (di qualità) 100 g
  • Uova 3
  • Fontina 250 g
  • Fiordilatte (mettetelo a colare in un recipiente) 250 g
  • Parmigiano grattato 70 g
  • Pangrattato (per rifinire) q.b.

Per i piselli

  • Piselli 450 g
  • Prosciutto crudo a fettine (meglio il fiocco) 50 g
  • Burro 50 g
  • Olio extravergine d'oliva 1 filo
  • Dadi di carne (o estratto di carne) 1
  • Sale (attenzione con il sale perchè il prosciutto ed il dado sono già salati) q.b.

Preparazione

  1. Prima di tutto, prendete un pentolino riempitelo d’acqua, aggiungete un dado e portate a bollore.

    In un’altra padella, versate un filo di olio extra, aggiungete i 50 g di burro e il prosciutto crudo tagliato a pezzetti piccolissimi, fate scottare a fuoco dolce (NON fate diventare croccante il prosciutto, deve restare morbido) poi aggiungete i piselli, fate insaporire due minuti e poi versate a filo l’acqua bollente con il dado (conervate l’acqua che resta, vi servirà per dopo !), coprite e fate cuocere a fuoco lento 30 minuti circa, finchè l’acqua non sia tutta assorbita.

    Attenzione: salate i piselli SOLO a fine cottura, perchè il dado ed il prosciutto già sono salati ed inoltre i piselli devono cacciare tutta la loro acquetta (sopratutto se sono congelati).

    Una volta cotti, mettete i piselli da parte e fateli raffreddare.

  2. A questo punto, prendete le 3 uova e separate i tuorli, dagli albumi (conservate questi ultimi per dopo).

    Versate i 3 tuorli (INTERI senza romperli) nel pentolino con l’acqua ed il dado rimasti  e fateli rapprendere (non devono essere crudi) ci vorranno circa 5-10 minuti.

    Una volta rassodati, prelevate delicatamente i tuorli dal pentolino con un mestolo forato, eliminate eventuali residui di albumi, sbriciolateli e teneteli da parte.

  3. Cuocete i tagliolini in acqua bollente salata, molto molto al dente (la pasta deve essere quasi cruda, perchè poi andrà un’ora nel forno).

    Una volta scolata la pasta (conservate però un filo di acqua di cottura per amalgamarla meglio) conditela con i 100 g di burro, il parmigiano e poca acqua di cottura.

    Mettete i tagliolini così conditi, a raffreddare.

  4. Imburrate molto bene una pirofila e cospargetela con pangrattato.

  5. Montate a neve ferma i 3 albumi, messi in precedenza da parte.

    Tagliate a dadini la fontina ed il fiordilatte (colato bene della sua acqua).

  6. Prendete la ciotola con la pasta (condita prima con il burro ed il parmigiano) aggiungete metà dei piselli e metà dei tuorli a pezzettini piccolissimi (devono essere quasi come grandi briciole, tipo mimosa) e poi unite al tutto, anche i bianchi a neve montati, molto delicatamente .

  7. Nella pirofila precedemente imburrata, versate un primo strato di tagliolini conditi con il procedimento di cui sopra, copargeteli con i pezzetti dei formaggi a dadini, l’altra metà dei piselli e dei tuorli rimasta, e una presa di parmigiano grattato, ricoprite tutto con i tagliolini conditi (volendo, si possono fare anche più strati).

  8. Cospargete l’ultimo strato di tagliolini, con pangrattato e piccoli fiocchetti di burro.

    Ponete la crostata di tagliolini, in forno pre-riscaldato a 150 gradi, per un’ora circa.

    Se vedete che la superficie comincia a scurire troppo, copritela con un foglio di alluminio.

    Sfornate la crostata di tagliolini, fatela riposare 5 minuti e poi servitela ben calda.

  9. Crostata di tagliolini

Consigli

  • Questa crostata di tagliolini, come dicevo sopra, può essere preparata anche il giorno prima di servirla, in questo caso mettete la pirofila in frigorifero, ben ricoperta da un foglio di alluminio, poi mezz’ora prima di cuocerla,tiratela fuori dal frigo e infornate come spiegato sopra.
  • Se volete potete anche porzionarla e congelarla, è buonissima ugualmente, però in questo caso è meglio cuocerla prima in forno.
  • Se ami il formato tagliolini prova anche i miei “Tagliolini al limone panna e prosciutto crudo” un primo piatto appetitoso, che si prepara in 10 minuti !!
  • 100 g di Timballo di pasta corrispondono a circa 168 Kcal (v.qui) .

Pubblicato da lericettedimarci13

Sono napoletana e la passione per la cucina oltre che dalla tradizione culinaria della mia città, mi è stata trasmessa dalle nonne e dalle zie della mia famiglia delle quali conservo gelosamente le ricette tramandate di generazione in generazione e fedelmente trascritte, passo dopo passo, in quaderni e ricettari vari. Inoltre nel tempo, questi quaderni sono stati da me aggiornati seguendo i più famosi Siti di cucina, i forum sul tema e le trasmissioni tv più di successo in questi ultimi anni, possiedo quindi una quantità infinita di ricette tutte da me sperimentate . Finalmente questo blog mi dà la gioia di condividere questo piccolo tesoro di ricette antiche e nuove che negli anni mi ha dato tante soddisfazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.