Brioche rustica napoletana con mortadella, salame e provola

Brioche rustica napoletana
Brioche rustica napoletana
Brioche rustica napoletana

Questa brioche rustica napoletana è uno dei miei cavalli di battaglia, mi chiedono sempre il bis ! può figurare bene nelle cene durante feste e cene importanti o come piatto unico, magari quando non si ha voglia di cucinare, si accompagna bene con un contorno di funghi (clicca QUI per la mia ricetta di funghi trifolati alla panna) o piselli.

Ingredienti :

Per uno stampo di 25 cm di diametro, alto 10 cm.

  • 600 g di farina 00
  • 300 g di patate vecchie (nb: il peso si riferisce alle patate già pelate, passate e fredde)
  • 240 di burro morbido
  • 2 uova intere e 4 tuorli
  • 40 g di lievito di birra
  • 200 g di latte tiepido
  • 1 cucchiaio di zucchero (facoltativo)
  • 7 pizzichi di sale
  • 150 g di mortadella a cubetti
  • 100g di salame napoletano a dadini
  • 300 g di provola dura affumicata a dadini
  • 4 formaggini Tigre a dadini
  • 100 g di parmigiano grattato

Procedimento :

Lessare le patate coperte a filo di acqua fredda con il coperchio a fuoco forte fino al bollore, una volta raggiunto il bollore, abbassare la fiamma e fare cuocere per un’altra mezz’ora, senza coperchio. Poi pelare le patate, passarle allo schiacciapate (o al passaverdure) ancora molto calde e pesarne 300 g.

Prendete 100 g di farina (dal totale dei 600g) e formare un panetto molle con il lievito di birra sciolto nel latte tiepido e fare lievitare per circa un’ora .

Trascorso il tempo necessario a far lievitare il panetto, fare la fontana con i 500 g di farina restanti, e porvi al centro il panetto lievitato, le patate passate, le due uova intere, i 4 tuorli e lo zucchero (il sale e il burro DOPO) e impastare con il la frusta a foglia almeno 15 minuti, poi aggiungere il burro ammorbidito e impastare altri 5 minuti con il gancio (io ho utilizzato la planetaria) fino a che l’impasto non sarà più appiccicoso, si staccherà dalle pareti e risulti bello filante con le bolle (importante !).

brio4

Infine, aggiungere il sale e il parmigiano per ultimi e impastare altri 5 minuti, unire ipoi  salumi e formaggi a dadini e amalgamare il tutto, versare in uno stampo imburrato e infarinato e far lievitare di nuovo.

brio5

brio6

Dopo circa due ore, l’impasto sarà lievitato meravigliosamente, come si evince dalle foto :

brio7

brio8

A questo punto, infornate subito in forno già pre-riscaldato (mi raccomando !) a 170° circa per 1 ora, controllare con uno stuzzicadenti la cottura.

Questa brioche rustca napoletana risulta particolarmente morbida e filante per la presenza nell’impasto delle patate e del latte, spero che la foto renda bene il grado di morbidezza di questa meravigliosa brioche rustica napoletana !!!

brio11

N.B. : il grande cuoco francese Escoffier sosteneva che le brioche e i babà più burro contengono e più risultano fini, MA il burro deve essere aggiunto per ultimo e NON deve essere lavorato per più di 5 minuti !

Pubblicato da lericettedimarci13

Sono napoletana e la passione per la cucina oltre che dalla tradizione culinaria della mia città, mi è stata trasmessa dalle nonne e dalle zie della mia famiglia delle quali conservo gelosamente le ricette tramandate di generazione in generazione e fedelmente trascritte, passo dopo passo, in quaderni e ricettari vari. Inoltre nel tempo, questi quaderni sono stati da me aggiornati seguendo i più famosi Siti di cucina, i forum sul tema e le trasmissioni tv più di successo in questi ultimi anni, possiedo quindi una quantità infinita di ricette tutte da me sperimentate . Finalmente questo blog mi dà la gioia di condividere questo piccolo tesoro di ricette antiche e nuove che negli anni mi ha dato tante soddisfazioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.