TORTA DI MELE RUSTICA CON MALTO D’ORZO

Ciao a tutti, oggi vi propongo questa torta che è una mia rivisitazione della torta di mele classica.

Un mio collega mi ha chiesto di preparargli la torta di mele sostituendo il burro con l’olio e lo zucchero con il malto (io nella fattispecie ho utilizzato il malto d’orzo) e, quindi già che eravamo in vena di sostituzioni….il latte vaccino con il latte di soia.

Il risultato è stato sorprendente, morbidissima, ambrata grazie al malto che emanava un profumo estasiante e soprattutto dolce al punto giusto, partendo dal presupposto che il malto dolcifica meno dello zucchero, questa torta risulta senza dubbio non particolarmente dolce, per chi ama i dolci molto zuccherati.

Io ho utilizzato il malto d’orzo, perchè è quello che sono riuscita a trovare al supermercato nel reparto bio, ed il malto d’orzo è quello con meno potere dolcificante, tuttavia se acquistate il malto di mais, la torta risulterà più dolce.

Il malto d’orzo infatti, oltre ad essere molto scuro ha un sapore leggermente pungente quasi paragonabile al miele millefiori, mentre se prendete il malto di mais il colore sarò un bel giallo paglierino simile al miele d’acacia ed il gusto è molto più dolciastro.

I vari tipi di malto li potete comprare on-line sul web oppure nei negozi a marchio “Natura Sì” o in qualsiasi negozio/reparto bio.

Nei consigli di Elenuar, qui sotto, troverete le conversioni per l’utilizzo del malto con lo zucchero e dell’olio con il burro.

Dopo tutte queste premesse passiamo alla preparazione.

Ingredienti per due tortiere da 20cm o una da 28cm
4 mele tipo golden
250gr di farina
200ml di latte di soia
80gr di olio di semi di mais
250gr di malto d’orzo
2 uova
una bustina di lievito
una fialetta di aroma alla vaniglia o una bustina di vanillina
1 baccello di una bacca di vaniglia bourbon
1 limone
10 gherigli di noci
1 cucchiaino raso di cannella

Iniziamo con il levare il torsolo alle mele, tagliarle in quattro e affettarle molto sottilmente. Quindi laviamo molto bene il limone, grattuggiamo la buccia e lasciamola da parte. Spremiamo il succo sulle fettine di mele, mescoliamole molto bene così da irrorare tutte le fettine ed evitare che si ossidino.

Quindi in una ciotola molto capiente, sbattiamo le uova con il malto d’orzo, fino a quando il malto non si sarà completamente sciolto ed amalgamato con le uova, fino a creare una cremina ambrata (ovviamente non sarà densa e bianca come quella che si crea sbattendo uova e zucchero).

Quindi aggiungiamo il latte (io per aromatizzarlo ancora di più, l’ho portato a bollore con il baccello di una bacca di vaniglia e poi l’ho lasciato in infusione per una decina di minuti), la farina con il lievito, la vanillina o l’aroma di vaniglia, la cannella e la scorza di limone e sbattiamo ancora con le fruste fino a quando non si sarà creato un composto omogeneo.

A questo punto aggiungiamo a filo l’olio e continuiamo a sbattere con le fruste fino a quando l’olio non si sarà completamente assorbito.

Scoliamo le mele dal succo di limone e aggiungiamole al composto e amalgamiamo il tutto molto bene.

Oliamo e infariniamo due tortiere, versiamo il composto, quindi sbricioliamo sopra i gherigli di noce, spolverizziamo la superficie con dello zucchero a velo e inforniamo a 180° in forno preriscaldato per 60 minuti. Fate sempre la prova dello stecchino per verificare che la torta sia cotta.

I CONSIGLI DI ELENUAR:
– come già detto la torta non risulterà particolarmente dolce, quindi potreste utilizzare metà zucchero di canna e metà malto con le seguenti dosi:
100gr di zucchero di canna e 125gr di malto d’orzo

– La conversione zucchero – malto è la seguente: 100gr di zucchero equivalgono a 125gr di malto. Attenzione che il malto contiene acqua pertanto dovrete aumentare le dosi di farina di 25gr per ogni 100gr. Infatti la ricetta base di questa torta prevedeva 200gr di zucchero e 200gr di farina, utilizzando invece il malto ho portato a 250gr di malto e quindi 250gr di farina.

– L’olio rispetto al burro è grasso al 100% in quanto non contiene acqua mentre il burro è grasso all’80%, quindi se nella ricetta base avete 100gr di burro in caso vogliate utilizzare l’olio dovrete metterne solo 80gr, altrimenti otterrete una torta con il 20% in più di grassi.

Ed ecco a voi la mia torta!!!

Elenuar

20130527-225040.jpg

Precedente QUICHE CON TRIS DI CAVOLFIORE, CAVOLINI DI BRUXELLES E BROCCOLETTI Successivo CESTINI DI PASTA SFOGLIA RIPIENI

7 commenti su “TORTA DI MELE RUSTICA CON MALTO D’ORZO

  1. Rosanna il said:

    Buongiorno, complimenti per le ricette e per il sito.
    A proposito di questa torta, non ci sarebbe un modo di eliminare le uova?
    Grazie mille!
    Rosanna

    • lericettedielenuar il said:

      Grazie mille Rossana per i complimenti. Puoi eliminare le uova e sostituirle con un cucchiaio per uovo di fecola di patate e amido di mais. In ogni caso su internet trovi tantissimi siti che ti possono consigliare cosa utilizzare invece delle uova, alcuni propongono anche del succo d’arancia e farina ma in questo caso andrebbe a variare anche il sapore della torta. Poi fammi sapere con cosa le hai sostituite. Ciao Elenuar

    • Buona ricetta della torta di mele con malto d’orzo e senza uova. Magari commento anche su Facebook, Twitter, Google+ e Pinterest. Sono anche lì.

  2. Francesca il said:

    Ciao! Ho trovato la tua ricetta e voglio provarla… ho preso il malto proprio per provare a fare dei dolci meno dolci! Putroppo ho in casa solo latte vaccino, non di soya, posso usarlo in questa ricetta? Stessa dose? meno zucchero? Grazie! Ciao Francesca

    • lericettedielenuar il said:

      Ciao Francesca, puoi sicuramente sostituire il latte di soia con quello vaccino in uguale quantità. Per quanto riguarda lo zucchero, puoi eventualmente aggiungerne un po’ alla fine se ti sembra poco dolce, ma secondo me con il latte vaccino, non dovrai aggiungerne altro. Ciao Eleonora

I commenti sono chiusi.