Crea sito

Risotto mantecato al Montébore con pere spadellate al rosmarino e granella di nocciole

Anche quest’anno ho partecipato al concorso “Racconta il formaggio del cuore”, potete trovare l’articolo con cui ho partecipato cliccando qui.

Ho parlato del Montébore, un formaggio a latte crudo misto vaccino e pecora, prodotto nell’alessandrino.

Visto che siamo in autunno ho proposto un classico, risotto con pere e formaggio con un piccolo tocco croccante dato dalle nocciole.

Il Montébore è un formaggio molto versatile in cucina, grazie ai vari gradi di stagionatura, da gustare da solo oppure nei primi piatti, come accompagnamento a confetture e composte oppure come ripieno in polpettoni. Insomma si ha l’imbarazzo della scelta.

Ma ora veniamo alla ricetta

  • Preparazione: 10 Minuti
  • Cottura: 25 Minuti
  • Difficoltà: Medio
  • Porzioni: 4 persone
  • Costo: Economico

Ingredienti

Per il risotto

  • 300 g Riso Carnaroli
  • 200 g Montébore (Stagionato 5 mesi)
  • 20 g Burro (Di malga)
  • 1 Cipolla (Bianca)
  • 1 bicchiere Vino bianco
  • q.b. Brodo vegetale
  • q.b. Sale

Per le pere spadellate

  • 2 Pere Williams
  • 10 g Burro (Di malga)
  • 2 rametti Rosmarino
  • 1 spicchio Aglio
  • 1 tazza da caffè Vino bianco

Per decorare

  • q.b. Pere (Spadellate)
  • q.b. Granella di nocciole
  • q.b. Rosmarino

Preparazione

  1. Iniziate preparando il soffritto.

    Sbucciate la cipolla, dividetela a metà e tagliate delle fettine sottili e fatele appassire a fuoco basso con il burro di malga precedentemente sciolto.

    Una volta che la cipolla sarà completamente appassita, aggiungete il riso e fatelo tostare per qualche minuto a fuoco vivace, salate e sfumate con il vino bianco.

    Lasciatelo evaporare completamente, quindi aggiungete il brodo vegetale, abbassate la fiamma e cuocetelo al dente, circa 15 minuti.

    Nel frattempo prepariamo le pere spadellate.

    Lavate accuratamente le pere bio, in quanto le utilizzeremo con la buccia, tagliatele a metà e privatele del torsolo e del picciolo.

    Una metà, tagliatele a fettine sottili per il verso della lunghezza, le altre tre metà tagliatele a dadini di un cm circa.

    In una padella, fate sciogliere il burro con i rametti di rosmarino e lo spicchio d’aglio schiacciato con il dorso di un coltello.

    Una volta che il burro sarà leggermente imbiondito, aggiungete i dadini e le fettine di pera e spadellatele per cinque minuti a fuoco vivace, facendo attenzione a non bruciarle. Sfumate con il vino bianco, una volta evaporato, togliete i dadini e lasciateli da parte, continuate invece la cottura per un paio di minuti delle fettine così da renderle dorate e cotte.

    A cinque minuti dalla cottura del riso, aggiungete il Montébore tagliato a dadini piuttosto piccoli, amalgamate il tutto con un mestolo di brodo vegetale.

    Una volta che il formaggio sarà completamente sciolto, aggiungete i dadini di pera che avrete lasciato da parte, amalgamate il tutto e aggiungete del brodo qualora dovesse risultare troppo asciutto.

    Servite subito il risotto mantecato al Montébore nei piatti di portata, decorate con qualche fettina di pera spadellata, della granella di nocciola e qualche aghetto di rosmarino.

    Buon appetito!

    Elenuar

Note

5,0 / 5
Grazie per aver votato!

Pubblicato da lericettedielenuar

Creare in cucina mi rilassa e mi fa sentire creativa. Amo cucinare per me, la mia famiglia e i miei amici. Ho deciso di creare questo blog per condividere con voi le mie creazioni dolci e salate.

2 Risposte a “Risotto mantecato al Montébore con pere spadellate al rosmarino e granella di nocciole”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.